rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
La polemica

Fondo "salva Comuni", Filomena Iatì chiede lumi a palazzo San Giorgio

Il consigliere comunale non si spiega il silenzio calato su quello che sta succedendo fra Governo e amministrazione comunale

Filomena Iatì va all'attacco sul fondo salva comuni e contesta il silenzio dell'amministrazione comunale. "Abbiamo appreso che il presidente del Consiglio Mario Draghi si recherà a Napoli per firmare l'accordo che consentirà all'amministrazione Manfredi di godere nell'arco di un ventennio di un importante contributo statale".

"Siamo a conoscenza, che Torino, dove l'argomento è stato trattato nelle sedi preposte - prosegue - è ancora in attesa di definire l'accordo con il governo, e che a Palermo, il Consiglio comunale, domani tornerà in Aula per discutere di un unico punto all'ordine del giorno: Accordo Stato-Comune che, come abbiamo appreso, dovrà essere sottoscritto entro e non oltre il 31 marzo, dopo una gestazione allungata di un mese per lo scoppio della guerra in Ucraina che ha monopolizzato l'agenda di Palazzo Chigi".

Così il consigliere comunale di Reggio Calabria Filomena Iatì (Impegno e identità) in merito al contributo statale previsto dall'ultima legge di bilancio che ha destinato 2,67 miliardi di euro in 20 anni alle città in crisi economica, tra queste quella reggina.

"A Reggio Calabria - evidenzia la consigliera - diversamente, tutto tace. Perché i consiglieri comunali non sono a conoscenza di ciò che sta accadendo tra l'amministrazione ed il governo? Perché il nostro Comune è silente? A che punto - conclude - è la verifica della Corte dei conti sulla rimodulazione del piano di riequilibrio approvato dal Consiglio Comunale nel settembre del 2021?"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondo "salva Comuni", Filomena Iatì chiede lumi a palazzo San Giorgio

ReggioToday è in caricamento