menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assemblea online

L'assemblea online

Il Forum regionale del terzo settore rinnova i suoi organi: Squillaci è il nuovo portavoce

Squillaci, avvocato reggino, subentra a Giovanni Pensabene, che con l’assemblea di oggi ha concluso il proprio mandato

Luciano Squillaci è il nuovo portavoce del Forum regionale del terzo settore, che riunisce le organizzazioni regionali del volontariato, dell’associazionismo e della cooperazione, oltre ai diversi forum territoriali presenti in regione. L'avvocato reggino, che subentra a Giovanni Pensabene, è stato eletto all’unanimità dei voti nel corso di un'assemblea che ha visto il rinnovo degli organi sociali.

All’incontro ha partecipato il direttore del Forum nazionale del terzo settore Maurizio Mumolo che ha rimarcato l’importanza sempre maggiore che questo strumento di rappresentanza ha acquisito anche a seguito della recente riforma del terzo settore.

Squillaci, 49 anni, è da sempre impegnato nel mondo del terzo settore, dove ha ricoperto diversi incarichi nazionali e regionali. Già portavoce del Forum di Reggio Calabria e vice presidente del Coordinamento nazionale dei Centri di servizio al volontariato, attualmente è presidente nazionale della Federazione italiana delle Comunità terapeutiche (FICT), direttore di Area sociale della Piccola Opera Papa Giovanni e coordinatore del Centro reggino di solidarietà (Ce.Re.So.)

"Attraversiamo un momento molto delicato a livello regionale, - ha affermato Squillaci dopo aver ringraziato Pensabene - che impone impegno e responsabilità, ma soprattutto condivisione ed unità di intenti. Sarà quindi questo il principale obiettivo: mantenere coeso il Terzo settore calabrese che rappresenta un patrimonio di inestimabile valore per questo territorio. Solo attraverso una gestione davvero condivisa e partecipata sarà possibile svolgere quel ruolo di rappresentanza di una realtà, a cui la legge di riforma riconosce ambiti di intervento su tantissimi temi di interesse generale: dall’ambiente al sociale, dalla sanità alla cultura, dallo sport alla formazione.

Abbiamo la convinzione che la Calabria, per quante difficoltà e criticità presenti, abbia in sé le potenzialità per poter costruire un futuro diverso. Su questo il Terzo Settore intende giocare sino in fondo il proprio ruolo di proposta e di azione.

"Sono certo - ha concluso il portavoce - che insieme potremo vivere una stagione esaltante, contribuendo, nel rispetto dei reciproci ruoli, alla costruzione di politiche aderenti con i valori umani e sociali che il mondo del volontariato e del terzo settore hanno sempre professato. Siamo chiamati a “correre il rischio della speranza”, a ricostruire nelle comunità territoriali calabresi quella coesione e quei legami fiduciari che soli possono convincere i calabresi che un’altra Calabria è davvero possibile".

Insieme al portavoce sono stati eletti nel comitato di coordinamento Nunzia Coppedè (Fish), Gianni Pensabene (Consorzio Macramè), Giacomo Panizza (Cnca), Giuseppe Peri (Federsolidarietà), Sergio Principe (Cdo), Vittoria Scarpino (Crea Calabria), Giuseppe Lumeno De Lucia (Lega Coop), Rocco Chiriano, Gennaro di Cello (Arci Servizio Civile), Giorgio Porro (Csi), Domenico Sacco.

A questi si aggiungono i portavoce dei forum territoriali indicati: Pasquale Neri (Forum Area Sud), Beppe Apostoliti (Forum Area Centro), Francesco Cosentini (Forum Area Nord). Nel Collegio dei  garanti sono stati eletti Luigi Cuomo (Anmil), Michele Gigliotti (Adiconsum) e Pietro Testa (Uici).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento