Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Campionato mondiale di tiro, Spirlì: "La Calabria è orgogliosa dei fratelli Neri"

I reggini hanno trionfato anche nel primo Trofeo B. Modugno. La regione, anche dopo le vittorie delle atlete reggine alla Paralimpiadi di Tokyo, dice il presidente: "Si conferma fucina di talenti nelle discipline più varie"

"La Calabria è orgogliosa dei due fratelli reggini Filippo e Monica Neri, vincitori del secondo campionato mondiale Fidasc di Tiro a palla combinato a 50 metri". È quanto dichiara il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì che continua: "Come dimostrato anche di recente dalle nostre atlete Enza Petrilli, Anna Barbaro e Raffaella Battaglia, che alle Paralimpiadi di Tokyo hanno ottenuto risultati eccezionali, la Calabria si conferma fucina di talenti nelle discipline più varie.

Significa che, malgrado l'evidente gap infrastrutturale rispetto ad altre parti d'Italia, in questa regione lo sport è ancora una delle architravi delle nostre comunità, soprattutto grazie all'impegno delle tante realtà associative della regione. Filippo e Monica Neri sono ancora due esempi di talento che riesce a emergere nonostante tutto e tutti. Non possiamo che ringraziarli per questa nuova impresa che si somma a quella di un altro membro del team Neri, il 17enne Salvatore Fiumanò, arrivato secondo al campionato del mondo nella categoria Juniores".

"Tutti questi risultati – conclude Spirlì – portano in alto il vessillo della Calabria e fanno ben sperare per il futuro di una terra che deve fare tutto il possibile per valorizzare i propri atleti e le proprie società".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato mondiale di tiro, Spirlì: "La Calabria è orgogliosa dei fratelli Neri"

ReggioToday è in caricamento