rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
L'iniziativa

"Frecciarossa" con l'immagine di Dalla Chiesa: il plauso di Mancuso

Ferrovie dello Stato e Arma dei Carabinieri hanno voluto ricordare il generale con un treno con una livrea commemorativa che attraverserà l'Italia, da Torino a Reggio Calabria fino al 31 ottobre

Era il 3 settembre 1982, quando a Palermo, il generale Dalla Chiesa rimase vittima di un agguato a Palermo insieme a sua moglie Emanuela Setti Carraro e all'Agente di scorta Domenico Russo. A 40 anni della strage di via Carini, Ferrovie dello Stato e Arma dei Carabinieri l'hanno voluto ricordare con un treno con una livrea commemorativa con il volto e le parole di Dalla Chiesa, che attraverserà l'Italia, da Torino a Reggio Calabria fino al 31 ottobre.

"Plaudo all’iniziativa delle Ferrovie dello Stato e dell’Arma dei carabinieri che vedrà il ‘Frecciarossa’ attraversare l’Italia con l’immagine del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, assassinato dalla mafia a Palermo nel 1982 assieme a sua moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta Domenico Russo".

Lo afferma Filippo Mancuso, presidente del Consiglio regionale della Calabria che in una nota aggiunge: "Le parole che viaggeranno, da Torino a Reggio Calabria, col volto dell’indimenticabile Generale (“Certe cose non si fanno per coraggio, si fanno solo per guardare più serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei nostri figli”), hanno la forza di sottolineare il sacrificio di uomini e donne in difesa della democrazia, il disvalore assoluto delle mafie, ostacoli alle nostre libertà costituzionali e allo sviluppo e, al contempo, invitano gli italiani, al Nord e al Sud, a reagire con onestà e coraggio, assieme alle forze dell’ordine e della magistratura, contro sopraffazioni e poteri criminali organizzati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Frecciarossa" con l'immagine di Dalla Chiesa: il plauso di Mancuso

ReggioToday è in caricamento