rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca San Luca

Frode fiscale internazionale e traffico di droga, in manette i fratelli Pelle

Sebastiano e Giuseppe Pelle sono finiti sotto la lente d'ingrandimento della guardia di finanza di Milano, posti i sigilli a beni mobili e immobili per un valore complessivo di oltre 13 milioni di euro

Quattordici persone arrestate e 13 milioni di euro sotto sequestro. Questo il bilancio della maxi operazione della guardia di finanza di Milano all'esito di un'indagine su un gruppo criminale di italiani residenti in Germania, accusato di frode fiscale internazionale e di traffico di droga. Fra questi ci sarebbero anche i fratelli Sebastiano e Giuseppe Pelle, della nota famiglia calabrese e che vivono in Germania.

In queste ore i militari stanno eseguendo due distinti provvedimenti emessi, rispettivamente, dall’autorità giudiziaria tedesca e dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Milano, su richiesta della direzione distrettuale antimafia della locale procura della Repubblica. Le complesse investigazioni, infatti, sono state condotte in stretta collaborazione con la Germania. 

Dieci degli arresti, per i quali vi era un mandato europeo, sono scattati al termine di un'inchiesta condotta, su delega della procura europea (Eppo), a proposito di un'articolata frode fiscale internazionale nel settore del commercio di auto di lusso. Ad eseguire le misure le fiamme gialle di Milano, in collaborazione con il dipartimento della polizia criminale centrale dell’Alta Baviera Nord.

In parallelo, è in corso il sequestro, emesso dall’autorità giudiziaria tedesca, di case, beni mobili e disponibilità finanziarie, del valore complessivo di oltre 13 milioni di euro, considerati il profitto tratto attraverso delitti tributari. Inoltre, grazie alle indagini coordinate dalla direzione distrettuale antimafia di Milano e condotte anche con la collaborazione della direzione centrale servizi antidroga italiana, è in corso l'esecuzione di altri quattro arresti per traffico di sostanze stupefacenti. Al momento un centinaio di militari sono impegnati anche in perquisizioni in tutta Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frode fiscale internazionale e traffico di droga, in manette i fratelli Pelle

ReggioToday è in caricamento