rotate-mobile
L'addio alla 45enne reggina / Canolo

Ultimo saluto a Tiziana a Cantù, ora riposerà nel cimitero di Canolo accanto alla madre

Oggi le esequie della 45enne morta tragicamente nel lago di Como. Ricostruito il drammatico incidente e gli ultimi momenti della coppia

Aveva espresso questa volontà perdendo la mamma, due anni fa, e quanto chiesto da Tiziana Tozzo sarà rispettato. La 45enne morta tragicamente in un incidente nel lago di Como, era residente e lavorava a Cantù, ma le sue spoglie riposeranno nel cimitero del suo paese di origine, Canolo Nuova, in provincia di Reggio Calabria, nel cimitero comunale che ospita la cappella di famiglia e dove è già stata sepolta la madre scomparsa per un brutto male: il corpo di Tiziana giacerà accanto a lei, come desiderava.

Nei giorni scorsi era stato diffuso l'annuncio de funerali della donna a Canolo con proclamazione del lutto cittadino da parte del sindaco Larosa, invece le esequie si sono svolte oggi nella cittadina lombarda, presso il Santuario della Madonna di Cantù. A darle l'ultimo saluto sono stati i tanti amici, conoscenti e colleghi di lavoro, che la stimavano e dopo la terribile notizia dell'annegamento, arrivata lo scorso 7 gennaio, hanno lasciato messaggi di dolore e cordoglio.

La messa è stata preceduta da una recita del rosario in memoria di Tiziana, perduta da una famiglia numerosa composta dall'adorato figlio Lorenzo, 14 anni, e i parenti di Canolo - il padre, i fratelli, le sorelle, zii, cugini e nipoti. I parenti sono giunti a Cantù per presenziare al rito, tra lacrime e applausi. Ma nella cittadina della Locride, in memoria della sfortunata giovane donna, si è tenuta una fiaccolata con grandi striscioni su cui campeggiava il volto intenso di Tiziana. 

La ricostruzione dell'incidente e gli ultimi drammatici momenti prima di morire

Intanto il parcheggio in fondo alla passeggiata di viale Geno, a Como, si è riempito di messaggi, fiori, poesie e piccoli doni lasciati da chi raggiunge il luogo del drammatico incidente per lasciare una preghiera ricordando le vittime. Tiziana era in compagnia dell'amico Morgan Algeri, 38 anni, istruttore di volo di Brembate di Sopra, con cui aveva trascorso una serata piacevole.

I due erano fermi nell'auto di lui, un Suv, davanti all'orizzonte del lago, quando il mezzo si è spinto in avanti repentinamente sfondando la ringhiera di protezione e inabissandosi nelle acque. Gli esami sul veicolo e l'autopsia sui corpi ha consentito una ricostruzione dell'evento che lascia pochi dubbi. Come ipotizzato sin dall'inizio, a causare l'incidente mortale sarebbe stato un guasto meccanico del Suv e la perdita di controllo finita in tragedia.

A destare commozione e sconcerto è la dinamica dei fatti: secondo le indagini, Tiziana e Morgan hanno tentato di abbandonare l'auto scesa a 15 metri di profondità dagli sportelli, ma non sono riusciti a risalire e salvarsi. L'uomo in particolare pare avesse esperienza di sub e fosse persino abile in situazioni del genere, da lui testate proprio come addestramento in caso di incidenti simili. E' presumibile che con queste capacità si sarebbe tratto in salvo se non avesse pensato anche all'amica, aiutandola a uscire dall'abitacolo dell'auto. Ma il tempo richiesto da queste operazioni sarebbe stato fatale per entrambi. 

Una vicenda che turba e addolora perché vede protagonisti due giovani che iniziavano a frequentarsi, di cui una, la reggina Tiziana, era madre e lavoratrice da poco separata, che forse immaginava un nuovo inizio sentimentale. Invece il primo appuntamento con Morgan è finito con la morte. 

La salma della 45enne sarà tumulata a Canolo, ma oggi al termine della cerimonia funebre di Cantù, i familiari di Tiziana hanno voluto ringraziare tutti i presenti per la vicinanza mostrata partecipando alle esequie, ma anche per i tanti messaggi di affetto e cordoglio ricevuti nei giorni scorsi.

Un dramma che ha colpito l'opinione pubblica, iniziativa dell'Associazione Familiari e Vittime della Strada

La morte di Tiziana e Morgan ha colpito molto l'opinione pubblica destando preoccupazione attorno a possibili guasti di auto simili a quella con cui la coppia è annegata nel lago di Como. 

L'associazione Aifvs Aps (Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada) in collaborazione con Institute For Scientific Research (diretta dal perito forense Leopoldo Comparin, membro del comitato tecnico scientifico dell'Aifvs), hanno aperto una focus area sull'evento per studiare il fattore prodotto e il fattore infrastrutturale al fine di accertare l'esistenza o meno di eventuali segnalazioni guasti a Suv similari attraverso le banche dati della stessa Inae e se la presenza di barriere di sicurezza adeguate poteva salvare le due vittime. I risultati dello studio saranno messi a disposizione dei familiari delle vittime e degli inquirenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo saluto a Tiziana a Cantù, ora riposerà nel cimitero di Canolo accanto alla madre

ReggioToday è in caricamento