rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Gambarie / Santo Stefano in Aspromonte / Rifugio Marrappà

Successo per la "Notte bianca della biodiversità" al rifugio Marrappà

Grande partecipazione di amanti della natura e tanti bambini all'evento ambientalista organizzato a Gambarie dal raggruppamento dei carabinieri

Grande partecipazione di cittadini ed appassionati della natura per la "Notte bianca della biodiversità” , tenuta domenica scorsa presso il rifugio forestale di Marrappà a Gambarie d’Aspromonte. In totale circa 200 persone, tra cui numerosi bambini, hanno effettuato un'escursione lungo il sentiero delle lucciole, e osservato le stelle e i pianeti attraverso il telescopio astronomico messo a disposizione dal planetario Pythagoras e gli insetti nelle cassette entomologiche insieme all’associazione “Emozione Natura”.

L'evento è stato aperto dal comandante del reparto reggino biodiversità dei carabinieri, tenente colonnello Giuseppe Micalizzi, che ha dato il benvenuto ai partecipanti spiegando il senso della manifestazione ed illustrando le tematiche che sono state trattate nel corso della serata. Si è poi tenuta l’inaugurazione della scultura lignea “Serena Elfa dei Boschi”, donata dal maestro Giuliano Fazzari e realizzata con il legno di un abete caduto nel rifugio Marrappà.

Un'altra iniziativa, nella saletta riunioni, è stata curata da Angela Misiano, direttrice del planetario Pythagoras di Reggio Calabria, che ha trattato il tema delle costellazioni. A seguire c'è stato l’intervento della delegata Cai di Reggio Calabria, Geanina Cosma, che ha dato informazioni sulle iniziative nella montagna aperte ad ogni fascia d’età.

Ha concluso la manifestazione, durata fino a tarda sera, Elvira Castiglione, entomologa dell’associazione “Emozione Natura”, che ha illustrato lo straordinario fenomeno fluorescente delle lucciole.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Successo per la "Notte bianca della biodiversità" al rifugio Marrappà

ReggioToday è in caricamento