rotate-mobile
Cronaca Santo Stefano in Aspromonte

Gambarie, pienone per il weekend di San Valentino

Bus della neve e servizi utili messi in campo dall'amministrazione comunale ma ancora non si potrà sciare sulla pista azzurra

Il weekend di San Valentino porta ancora tanti turisti a Gambarie d'Aspromonte. La neve e le belle giornate di sole, infatti, invogliano a trascorrere il tempo libero in montagna. 

“Dalle festività natalizie - racconta Pierlugi Perri, proprietario dello storico ristorante e albergo Miramonti - abbiamo sempre avuto il tutto esaurito da venerdì a domenica. Sono turisti prevalentemente siciliani che arrivano per godersi la nostra montagna e poter sciare. I reggini, invece, sono turisti “della domenica”, salgono la mattina e poi vanno via nel tardo pomeriggio. Speriamo che ancora il freddo duri e continui la neve anche per le prossime settimane”.

Sciatori e non, adulti e ragazzi, hanno gremito la bellissima località turistica grazie anche alle tante iniziative messe in campo dall'amministrazione comunale di Santo Stefano d'Aspromonte e dal suo sindaco Francesco Malara che da tempo lavora affinché Gambarie diventi sempre più attrattiva. 

I Bus della Neve 

Così ecco che è attivo anche per questa domenica il servizio, molto utile, dei “Bus della neve”: tre autobus, appunto, con partenza da piazza Garibaldi, Reggio Calabria, alle ore 07:45 grazie alla collaborazione dell’Atam, per arrivare a Gambarie e poi ritorno alle ore 16; il biglietto si può acquistare a bordo. Un servizio pensato appositamente per i numerosi ragazzi che, per i sempre migliori servizi e le sempre maggiori attrezzature, rendono Gambarie sempre più cool, scegliendola quale meta dove trascorrere le domeniche tra la natura , in compagnia, in allegria e con del buon cibo.

Confermati anche il servizio di mobilità gratuito da Cucullaro a Gambarie per coloro che parcheggeranno in località Cucullaro senza intasare il centro ed anche il servizio navetta gratuito dal  “Rumia-Telese” e da “Piazza Mangeruca al Telese” grazie ai quattro minibus che faranno la spola continua, ed infine, ma non meno importante, confermata la presenza in loco del gruppo di protezione civile di Santo Stefano in Aspromonte per l'assistenza anche degli automobilisti. C'è anche la presenza del gruppo di Protezione civile di Santo Stefano che garantirà la viabilità.

Tanto divertimento, dunque, per questo weekend ma c'è purtroppo ancora la seggiovia Monte Scirocco-Ripetitore non utilizzabile. “Purtroppo il collaudo della seggiovia Monte Scirocco-Ripetitore fatto dai funzionari ministeriali non ha dato esito positivo, - spiega il sindaco Malara - pertanto nonostante gli impegnativi lavori di manutenzione straordinaria effettuati in questi mesi: non si potrà sciare sulla pista azzurra. 

Per la giusta e consueta chiarezza si precisa che si tratta della scheda elettronica che controlla il motore elettrico a non funzionare perfettamente, cioè trasmette impulsi elettrici non continui quindi la seggiovia si blocca e riparte in continuazione. La cosa positiva è che abbiamo già ordinato la nuova necessaria scheda alla ditta Vicentina che la produce che ce la spedirà con corriere in urgenza in modo da averla nella giornata di lunedì (tra due giorni) e quindi martedì sarà ripetuta la prova e se tutto andrà bene potremo aprire la Seggiovia immediatamente al pubblico e conseguentemente sarà utilizzabile la panoramicissima Pista Azzurra. Sarà nostra cura darne subito notizia”.

“Confermate, invece, per questo fine settimana le ormai consuete aperture delle piste Telese e Nino Martino (entrambe fino all’ intermedia), - prosegue il sindaco - saranno anche aperte la sciovia Mareneve ed il tapis roulant con campo scuola su pista da sci artificiale”.

La seggiovia bruciata e ancora non riaperta 

C'è però ancora la seggiovia di Montescirocco, quella che parte da piazza Mangeruca, ancora fuori uso a causa di un incendio avvenuto nella prima notte di “zona rossa” in piena pandemia da Covid nel novembre di due anni fa, ormai.

“Occorre far ripartire al più presto questa seggiovia - racconta Pierluigi Perri - che è proprio nel centro del paese ed è quella a cui siamo tutti molto legati ed ha una forte valenza attrattiva.Una seggiovia utile anche per i principianti visto che questa è la pista più semplice per imparare a sciare. C'è l'impegno della Regione per risolvere la questione, spero solo che per la prossima stagione invernale possa tornare a funzionare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambarie, pienone per il weekend di San Valentino

ReggioToday è in caricamento