rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Comune al fianco di medici ed infermieri

Sanità, Romeo: "Gastroenterologia eccellenza cittadina"

Il primario del reparto ospedaliero, Filippo Bova, presente ai lavori della quinta commissione di Palazzo San Giorgio, si lavora ad una mozione a sostegno dell’unità operativa reggina

La quinta commissione consiliare politiche sociali, sanità e salute, presieduta dal consigliere comunale Carmelo Romeo, ha audito il dottor Filippo Bova, primario di gastroenterologia del Grande ospedale metropolitano Bianchi-Melacrino-Morelli, insignito del San Giorgio d’Oro 2022. Riconoscimento che l’amministrazione comunale ha voluto conferire allo specialista reggino quale segno concreto di apprezzamento per il brillante e proficuo lavoro che il medico sta conducendo per la crescita e il potenziamento del reparto ospedaliero.

Sul tavolo dei lavori dell'organismo di Palazzo San Giorgio è stata posta, fra le altre cose e su input del consigliere Giovanni Latella la recente istituzione dei nuovi posti letto nel reparto ospedaliero reggino diretto dal dottor Bova. Lo stesso specialista, in avvio dei lavori, dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale per il conferimento della prestigiosa onorificenza cittadina, ha ripercorso la storia recente del reparto di Gastroenterologia ricordando come tale unità operativa, nata originariamente al Morelli e poi trasferita ai Riuniti, per circa vent’anni non abbia visto alcun potenziamento del numero dei posti letto.

Uno scenario di forte carenza, dunque, che tra rinvii e problematiche di diversa natura, arriva fino ai giorni nostri e, in particolare, alla gravissima crisi sanitaria scatenata dalla pandemia da Covid 19. Due anni difficilissimi, è stato ricordato nel corso dei lavori della Commissione, in cui tutto il personale medico ed infermieristico dell’equipe diretta dal dottor Bova, è stato sottoposto ad un lavoro immane per far fronte alle continue emergenze ed alle necessità di carattere organizzativo.

Nel marzo di quest’anno, è stato poi evidenziato, grazie alla perseveranza e ad una forte ed incisiva azione portata avanti dalla Direzione strategica dell’Ospedale, è stato finalmente possibile attivare i nuovi posti letto che hanno consentito di ridare respiro al reparto di Gastroenterologia. Accanto a ciò anche uno sforzo notevole sul fronte del potenziamento del personale e del rinnovo di strumentazioni e tecnologie in uso nell’unità ospedaliera e che oggi fanno del reparto reggino una vera eccellenza di riferimento.

"Siamo profondamente grati al dottor Bova e a tutto il personale ospedaliero – ha commentato a margine dei lavori il presidente della Commissione, Romeo – per l’opera instancabile e per i grandi sacrifici sostenuti in questi anni durissimi per garantire servizi e assistenza all’utenza cittadina. È stato molto importante aver arricchito i lavori di questa Commissione con un contributo di così alto spessore umano e professionale – ha proseguito– perché per l’amministrazione comunale è fondamentale mantenere vivo il confronto con chi opera in prima linea sul fronte della sanità e tocca con mano, ogni giorno, problemi e carenze strutturali.

Proprio su questo versante – ha concluso Romeo – come Commissione, su impulso in particolar modo del collega Giuseppe Sera, abbiamo voluto invitare il dottor Bova ad un esame ancor più approfondito circa le criticità, i ritardi ed i bisogni che si registrano all’interno del reparto con l’obiettivo di redigere una mozione che possa essere esaminata e portata all’attenzione del Consiglio comunale. Crediamo in questo metodo di lavoro, partecipato e condiviso e riteniamo che sia preciso dovere delle istituzioni cittadine stare efficacemente al fianco di chi opera a tutela della salute dei cittadini".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Romeo: "Gastroenterologia eccellenza cittadina"

ReggioToday è in caricamento