rotate-mobile
La polemica

Non passa in commissione la proroga dei gazebo, centrodestra su tutte le furie

I consiglieri comunali all'unisono: "Riteniamo che sia fondamentale per i commercianti rinnovare le concessioni gratuite"

“Siamo basiti per quanto accaduto questa mattina (ieri per chi legge, ndr) durante i lavori della sesta commissione consiliare attività produttive presieduta dal consigliere Nancy Iachino, in assenza del presidente Carmelo Versace, forse impegnato in qualche inaugurazione o evento pubblico. Infatti, in commissione Attività produttive si è discusso delle concessioni del suolo pubblico per le farmacie che data la fine dello stato di emergenza, non potranno essere riproposte”. E’ questo il commento dei consiglieri comunali di centrodestra su quanto accaduto a palazzo San Giorgio.

“Sappiamo - spiegano i consiglieri - che diverse attività sono state multate e come altre hanno deciso preventivamente di smontare le impalcature esterne prima di arrivare alla sanzione. Riteniamo che sia fondamentale per i commercianti rinnovare le concessioni gratuite in questione, gli stessi infatti già si trovano vessati da una condizione di estrema difficoltà causata in primis dalla pandemia e in secondo luogo dalla situazione di crisi in cui versa la nostra città”.

“Noi abbiamo voluto immediatamente affrontare il problema - dicono ancora i rappresentanti del centrodestra in consiglio comunale - che sembrava essere condiviso da tutti i consiglieri, infatti, in barba a quanto sono abituati a dichiarare, se una proposta utile per la città proviene da una parte politica avversa alla maggioranza viene bocciata a priori, alla faccia della democrazia, e soprattutto dei cittadini”.

“Da domani i farmacisti - questa l’amara conclusione - è bene che sappiano chi sono i loro rappresentati politici che hanno votato contro questa proposta ossia i consiglieri dell’attuale maggioranza di palazzo San Giorgio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non passa in commissione la proroga dei gazebo, centrodestra su tutte le furie

ReggioToday è in caricamento