rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
L'avvicendamento

Il generale Barbera lascia lo Scico per guidare il comando regionale Marche

Al posto dell'ufficiale che ha guidato il comando provinciale di Reggio Calabria arriva il generale di brigata Antonio Nicola Quintavalle Cecere

Nei giorni scorsi, presso la sede del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata, alla presenza del comandante dei reparti speciali, generale di corpo d’armata Umberto Sirico, si è svolta la cerimonia militare di cessione e assunzione della carica di comandante tra il generale di brigata Alessandro Barbera (cedente) ed il generale di brigata Antonio Nicola Quintavalle Cecere (subentrante).

Il generale di brigata Alessandro Barbera lascia, dopo quasi cinque anni, il Servizio centrale investigazione criminalità organizzata per assumere il prestigioso incarico di comandante regionale Marche.

Sotto la guida dell’ufficiale generale, lo Scico ha conseguito brillanti risultati di servizio, sia in campo nazionale che internazionale, nel contrasto alla criminalità organizzata ed all’infiltrazione della stessa nel tessuto economico, mantenendo sempre alta l’operatività nel fronteggiare i fenomeni illeciti che hanno trovato diffusione anche durante l’emergenza da Covid-19.

Subentra nell’incarico il generale di nrigata Antonio Nicola Quintavalle Cecere, 56 anni, nato a Napoli. Arruolatosi nel corpo nel 1987, l’ufficiale generale ha frequentato l’87° Corso dell’accademia della guardia di finanza e nel corso della sua carriera ha ricoperto incarichi di Stato maggiore, presso il comando generale, ed operativi alla guida di reparti particolarmente impegnati nella lotta alla criminalità organizzata alle sedi di Napoli, Bari, Catania e, da ultimo, Palermo. Laureato in giurisprudenza e in scienze della sicurezza economico-finanziaria, è titolato “Scuola di polizia tributaria” e “Istituto alti studi per la difesa”.

Il comandante dei reparti speciali, nel ringraziare il generale Alessandro Barbera per i lusinghieri risultati conseguiti, ha rivolto al generale Quintavalle un augurio di “buon lavoro” nel nuovo delicatissimo incarico, sottolineando la rilevanza strategica che l’azione di contrasto economico – patrimoniale alla criminalità organizzata assume per il corpo della guardia di finanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Barbera lascia lo Scico per guidare il comando regionale Marche

ReggioToday è in caricamento