Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Il generale Gianfranco Cavallo ha fatto visita ai Carabinieri del gruppo gioiese

Il comandante interregionale dell'Arma ha espresso il proprio apprezzamento e ringraziamento ai Carabinieri rosarnesi, per l’incessante opera di contrasto alla criminalità

Il generale Cavallo

Ieri mattina, il Generale di corpo d’armata Gianfranco Cavallo, comandante interregionale Carabinieri “Culqualber”, organo di alta direzione territoriale dell’Arma di Calabria e Sicilia, si è recato in visita per la prima volta, presso il gruppo Carabinieri di Gioia Tauro.

Recatosi, dapprima, presso la nuova struttura che da poco ospita la tenenza di Rosarno, ove è stato accolto dal comandante, sottotenente Vincenzo Acampora, l’ufficiale generale, a 3 giorni dalla giornata dedicata al ricordo delle vittime di mafia, ha voluto rivolgere, nel rispetto delle prescrizioni in tema di Covid 19, un indirizzo di saluto a tutti i militari presenti, esprimendo il proprio apprezzamento e ringraziamento ai Carabinieri rosarnesi, per l’incessante opera di contrasto alla criminalità, impegnati quotidianamente in un territorio particolarmente difficile sul piano operativo, per la presenza di consorterie criminali di elevato spessore.

A seguire il generale Cavallo, si è diretto verso la sede del gruppo Carabinieri di Gioia Tauro ove è stato accolto dal comandante, tenente Colonnello Gianluca Migliozzi, il comandante della compagnia, capitano Andrea Barbieri e il comandante della stazione capoluogo, luogotenente Davide Micale.

Un caloroso indirizzo di saluto è stato riservato, in questa circostanza, a una rappresentanza di militari del gruppo, delle compagnie e stazioni dipendenti, agli organismi della rappresentanza militare e della locale Associazione nazionale Carabinieri

Infine, il generale ha rivolto parole di ringraziamento e stima a tutti i Carabinieri del gruppo di Gioia Tauro  per il lavoro compiuto nel contrasto a ogni forma criminale, rammentando l’importanza dell’etica del Carabiniere nonché i profondi valori su cui si basa il suo credo, evidenziando l’importanza rivestita dalla conoscenza del territorio al fine di poter ben interpretare le diverse dinamiche sociali e criminali, impresa in cui rimane centrale la stazione Carabinieri, primo presidio di legalità sul territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Gianfranco Cavallo ha fatto visita ai Carabinieri del gruppo gioiese

ReggioToday è in caricamento