rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
L'evento

Anche Reggio celebra la Giornata internazionale dell'infermiere

Gli infermieri eseguiranno, gratuitamente, il controllo dei parametri vitali (pressione arteriosa etc.) e della glicemia all'interno di uno stand in allestimento sul lungomare nei pressi della Stazione Lido

La data che celebra questa nobile professione non è casuale. È stata stabilita dall’International Council of Nurses - federazione di più di 130 Associazioni Nazionali Infermieristiche - in rappresentanza di circa 13 milioni di infermieri nel mondo, e coincide con la nascita, nel 1820, di Florence Nightingale, fondatrice delle Scienze infermieristiche moderne.

A partire dal 1992, in Italia, la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi) promuove tale Giornata internazionale con eventi volti ad evidenziare l’impegno degli infermieri, la loro cultura, i loro traguardi, sempre maggiori, e la volontà di creare una sempre maggiore alleanza con i cittadini.

Lo slogan scelto quest’anno dalla Fnopi è "Nutriamo la salute" mettendo in risalto l’impegno quotidianamente profuso dalla professione per sviluppare un Sistema salute a misura di cittadino. Infatti, il diritto alla salute non va solo garantito, ma fatto crescere attraverso azioni che tutelino le persone e le mettano nella condizione di accedere a servizi sempre più mirati e rispondenti alle proprie esigenze.

Quest’anno, per la giornata internazionale dell’infermiere, l’Opi di Reggio Calabria con il suo presidente, dott. Pasquale Zito, ha deciso di celebrare i valori della professione infermieristica coinvolgendo, la "Consulta Territoriale" e la Commissione formazione e aggiornamento dell’ordine e avvalendosi della collaborazione dell’associazione di promozione sociale Help, con l’attivazione di uno stand sul lungomare Falcomatà, nei pressi della Stazione Lido, dalle ore 16.30 alle  19.30.

"Gli infermieri - fa sapere il presidente Pasquale Zito - eseguiranno, gratuitamente, il controllo dei parametri vitali (pressione arteriosa etc.) e della glicemia. Inoltre, sotto la supervisione del locale Centro di Formazione della Simelup - Società italiana medicina emergenza urgenza pediatrica - formato da infermieri reggini istruttori riconosciuti a livello regionale e nazionale - sarà dimostrato, con l’utilizzo di manichini, cosa fare quando un bambino o un adulto ingerisce un corpo estraneo rischiando di soffocare.

Inoltre, tratteranno i rischi legati alla Shaken Baby Syndrome e le modalità per prevenirla: è una forma di trauma cerebrale gravissimo, che, in caso su quattro, conduce al coma o alla morte dei lattanti, eppure facilmente prevenibile. Sarà l’occasione per distribuire materiale informativo riguardante corretti stili di vita al fine di prevenire alcuni comuni patologie. Infine verranno fornite informazioni riguardanti la figura e il ruolo dell’Infermiere nell’ambito del suo percorso di studi e nell’ambito lavorativo, sia a livello territoriale che domiciliare, facendo rifermento ai nuovi traguardi che questa professione sta raggiungendo.

Un’occasione per incontrarsi, conoscersi, e far meglio comprendere ai cittadini l’importanza del ruolo dell’infermiere nel prendersi cura delle persone, in ogni momento della loro vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Reggio celebra la Giornata internazionale dell'infermiere

ReggioToday è in caricamento