Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Prevenzione, cura e formazione: conclusi i lavori delle Giornate Cardiometaboliche Reggine

Il congresso scientifico, promosso dai dottori Vincenzo Amodeo e Giovanni Perrone, si è tenuto presso l’Auditorium dell’ordine dei medici

Si sono conclusi i lavori dell’evento scientifico "Giornate Cardiometaboliche Reggine" giunta alla XVII edizione, l’aggiornamento culturale e professionale della classe medica e degli operatori sanitari che si impegnano giornalmente a perseguire la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica e il sollievo dalla sofferenza, nel rispetto della dignità e libertà della persona, con costante contributo scientifico, culturale e sociale.

Attività fondate su una base culturale consolidata e costruita sulle conoscenze scientifiche acquisite nel tempo, alla base delle motivazioni che hanno spinto gli organizzatori, i dott.ri Vincenzo Amodeo e Giovanni Perrone, alla realizzazione del congresso scientifico.

Un evento molto atteso dalla classe medica e da tutti gli operatori della sanità interessati all’aggiornamento professionale, che vede cardiologi e diabetologi uniti per prevenire e curare le malattie metaboliche e cardiovascolari. Tre lunghe e intense giornate, con una faculty di oltre 80 professionisti, provenienti da tutta Italia, che hanno trattato argomenti scientifici di grande attualità e molto ridondanti sullo scenario della cultura cardiologica e diabetologica, con l’obiettivo di mettere a fuoco, attraverso vari momenti di confronto, le patologie della nostra epoca.

Relazioni di alto contenuto scientifico rivolte agli oltre 200 iscritti tra medici, infermieri, farmacisti, dietisti, biologi, ostetrici, ginecologi e odontoiatri, attenti all’evoluzione delle tecniche ed alle innovazioni, sempre più interessanti ai fini di un corretto percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale dei pazienti che afferiscono al Sistema sanitario nazionale.

Le dodici sessioni, all’interno delle quali si è discusso di: ipertensione arteriosa, nuove terapie farmacologiche ed elettriche per la cura dello scompenso cardiaco, disordini del ritmo cardiaco, malattie del circolo coronarico e polmonare, cardiopatie strutturali e cardiochirurgia, diabete e sue complicanze, nutraceutica, dislipidemie, disordini alimentari, prevenzione e rapporti con la medicina del territorio, per una gestione integrata delle acuzie e delle cronicità; sono state moderate da esperti professionisti che hanno avuto il compito di animare una discussione interattiva con i partecipanti, ormai sempre più attenti e interessati all’evoluzione tecnologica e all’uso di nuovi farmaci e di nuovi presidi elettrici e strumentali.

Al fine di rendere un servizio ai medici, è stata confermata, così come nell’edizione precedente, la creazione di uno Spazio Enpam per informare gli iscritti all’Ente in merito a previdenza, assistenza e sicurezza delle cure e responsabilità professionale; anche questi argomenti di grande attualità, che stanno molto a cuore ai medici e molto interessanti sotto l’aspetto medico-legale e pensionistico.

L’evento che si è svolto a Reggio Calabria, presso l’Auditorium dell’ordine dei medici (luogo scelto a conferma della sacralità dello stesso e nel rispetto della classe medica) è stato accreditato presso la Commissione nazionale per la formazione continua, del ministero della Salute (ID 2647 – 411868), con l’obiettivo formativo: prevenzione e promozione della salute con acquisizione di nozioni tecnico-professionali ed ha conferito ai partecipanti 11,9 crediti formativi obbligatori per le professioni sanitarie.

Anche quest’anno, nel rispetto della coerenza tra gli argomenti trattati, i requisiti didattici, professionali e scientifici, il Dipartimento tutela della salute e servizi socio sanitari della Regione Calabria (Settore n. 5 medicina convenzionata – continuità assistenziale – sistemi alternativi al ricovero e gestione territoriale delle epidemie) ha ritenuto di conferire l’incarico di docenti ai responsabili scientifici: dott. Vincenzo Amodeo e Giovanni Perrone che, a fine evento hanno provveduto a firmare il libretto delle presenze in possesso del medico in formazione per la
medicina generale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione, cura e formazione: conclusi i lavori delle Giornate Cardiometaboliche Reggine
ReggioToday è in caricamento