Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

A Locri e nel magico Parco Ecolandia le emozioni del Globo Teatro Festival

Successo e imperdibili suggestioni per la kermesse che ha conquistato il pubblico con spettacoli di altissima qualità e notevole impatto emotivo

Un intenso fine settimana a teatro e, in più, in un’incantevole location che non ha rivali: il magico Parco Ecolandia. Globo Teatro Festival, infatti, ha conquistato il pubblico con spettacoli di altissima qualità e notevole impatto emotivo, a cominciare da “Ismene” con Stefania De Cola e Annalisa Gioia, che ha portato in scena la visione alternativa di Ritsos in una concezione del Tempo originale quanto suggestiva; la regia di Nat Filice con le soluzioni video compositing e video mapping di Valerio M. Filice, ha proposto un’articolata interpretazione del Mito che ha affascinato il pubblico facendogli esplorare percorsi inconsueti. Così Ismene, nella storia sempre e solo la sorella di Antigone, prende spazio e racconta con forza le proprie elaborazioni mnemoniche e meccaniche, in un ambiente in cui le fasi temporali e le contraddizioni diventano fluide e scivolose.

La domenica si è aperta in uno scenario unico: l'Oasi della Contemplazione di Parco Ecolandia ha accolto come in una culla del paesaggio "Le voci delle donne di Omero", un viaggio in performance in cui le donne della Grecia Classica si raccontano in forma contemporanea quanto empatica. A narrarle sono Katia Colica, con la forza dei suoi testi originali, e Antonio Aprile al basso elettrico e synth. Grazie a un linguaggio innovativo, narrativo e poetico, la performance evoca stereotipi di genere attraverso la forza del mito. E in occasione del Globo Teatro Festival, presente una guest star davvero d’eccezione: Americo Melchionda che ha interpretato un superbo Ade dai tratti trascinanti e aguzzi.

A concludere la due giorni di teatro è “Antonio e Cleopatra… o quel che ricordo” di e con Filippo Gessi e Teresa Timpano per la regia di Andrea Collavino, una narrazione che intreccia, con disinvoltura e maestria, la poetica del testo shakespeariano con il quotidiano vivere di una coppia contemporanea. Il risultato traccia dinamiche scomode come orditi riconoscibili oltre il tempo e lo spazio, all’interno di un luogo emozionale in cui le istanze del sud e del nord provano a riconoscersi, fondersi e, soprattutto, superare attraverso l’ironia quelle barriere troppo ataviche per essere semplicemente sottovalutate.

Dopo il successo degli spettacoli che hanno entusiasmato il folto pubblico, Globo Teatro Festival concluderà la sua programmazione venerdì 24 a Locri e domenica 26 al Parco Ecolandia con gli ultimi imperdibili appuntamenti. 

Si parte con un appuntamento dedicato ai ragazzi a cura di SpazioTeatro & Biblioteca dei Ragazzi: Kamishibai n. 4 o “Del narrar le storie”. Si entra poi nel vivo degli appuntamenti serali alle 19 assieme a “Spleen Village”, una suggestiva Performance tratta da brevi testi in prosa di Baudelaire con Maria Milasi, Americo Melchionda, Kristina Mravcova, prodotta da Officine Jonike Arti.
Gran finale alle ore 20: sul palco di Ecolandia ci sarà “Matrioske”, una Performance in prima nazionale di Mimmo Cacciola, con Letizia Trunfio: un’attrice senza lavoro, passa le sue giornate in cerca di scritture, sballottata tra provini ed offerte artistiche improbabili. Alla fine, l’unico lavoro che riesce a rimediare è quello di figurante in costume da bambola Matrioska per il coro dell’Armata Rossa.

La nuova sperimentazione dell’attrice multilingua Letizia Trunfio, originaria di Reggio Calabria e trapiantata a Bruxelles, per il Globo Teatro Festival che accoglie nella sua programmazione anche lavori work in progress di artisti singoli dando spazio alle ricerche in itinere suscettibili di ampli sviluppi futuri e condivisioni creative. La Performance riflette le vicissitudini del precariato attoriale, che diventa il pretesto per dar voce alle problematiche dell’arte performativa nella nostra epoca contemporanea.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Locri e nel magico Parco Ecolandia le emozioni del Globo Teatro Festival

ReggioToday è in caricamento