rotate-mobile
La novità

Al Gom installati 13 monitor per informare l'utenza in modo nuovo

Il servizio di Digital Signage (segnaletica digitale) è dislocato nei punti nevralgici di entrambi i presidi ospedalieri

In un contesto socio culturale sempre più orientato alla digitalizzazione dei processi, risulta fondamentale ripensare ai servizi offerti dalle pubbliche amministrazioni attraverso strumenti e tecnologie innovative che permettono di comunicare in modo nuovo, continuo e tempestivo con i propri utenti. 

È a tal fine che il Grande ospedale metropolitano Bianchi Melacrino Morelli di Reggio Calabria ha attivato un servizio di Digital Signage (segnaletica digitale), finalizzato a informare l’utenza, in modo semplice e immediato, attraverso dei monitor dedicati, dislocati nei punti nevralgici di entrambi i presidi ospedalieri.

La comunicazione dell'ospedale

Oltre ai contenuti di carattere più strettamente informativo – come le indicazioni circa i servizi erogati dall’ospedale, l’accesso ai ricoveri, i contatti, gli orari di apertura del Centro riscossione ticket, mutuati direttamente dalla Carta dei servizi sanitari del Gom, pubblicata lo scorso dicembre – attraverso i monitor sono diffusi anche i comunicati stampa dell’ospedale e le notizie di attualità tramite fonti esterne (Ansa), nonché video divulgativi in alta definizione sull’attività sanitaria, chirurgica e ambulatoriale.

Inoltre, sono riportati elementi quali-quantitativi, cifre e dotazioni, ma soprattutto i numeri relativi alle prestazioni sanitarie erogate dal Gom, in piena corrispondenza con i principi di trasparenza e pubblicità. 

Il progetto GDS è stato coordinato dal responsabile aziendale della transizione digitale, ing. Antonio Fazzello, con la fattiva collaborazione dello staff della direzione generale, il dott. Simeone Carullo e la dott.ssa Francesca Neri, e i dottori Santo Ambrogio, Annunziata La Rocca, Claudia Laghi e Antonio Luverà, della Uosd monitoraggio e controllo delle attività di ricovero, coordinata dalla dr.ssa Giuseppina Albanese. 

Il progetto si basa su un bundle digitale e interattivo fornito dal System Integrator Webgenesys S.p.A., che consente di offrire all’utenza contenuti multimediali e servizi evoluti nei punti strategici della struttura ospedaliera, migliorando l’esperienza di visita.

Webgenesys ha elaborato inoltre una strategia dei contenuti finalizzata alla realizzazione e alla programmazione del palinsesto. I video documentari in alta definizione trasmessi in streaming dai monitor sono stati realizzati da Alberto Ieracitano di FeelMini s.r.l. e da Antonio Grande di Part Videoclip (quest’ultimo collaboratore di Webgenesys).

Il progetto Digital Signage conferma la grande attenzione posta dal Grande ospedale metropolitano nei confronti dell’utenza, attraverso servizi digitali dinamici che implementano l’efficacia della comunicazione di prossimità sfruttando le opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Gom installati 13 monitor per informare l'utenza in modo nuovo

ReggioToday è in caricamento