Lunedì, 15 Luglio 2024
L'iniziativa

Il gruffalò affascina i bimbi di Reggio: successo per la "Girasole"

L'iniziativa si è svolta alla Villetta Sant’Ambrogio del quartiere di Santa Caterina, organizzata dalla ludoteca cittadina

Un pomeriggio all’insegna del divertimento e dell’apprendimento. È quello che si è tenuto nella giornata di ieri, presso la Villetta Sant’Ambrogio del quartiere di Santa Caterina, organizzato dalla ludoteca Il Girasole.

Al centro delle attività "il Gruffalò" una storia narrata ai piccoli non solo della ludoteca, ma aperta alla città che ha accolto di buon grado la novità.

Chi è il Gruffalò e la morale della storia

Il Gruffalò è la magica ed incredibile storia di un topo che, per sopravvivere agli incontri con tre predatori della foresta, deve far appello a tutta la sua intelligenza ed astuzia. Una storia che racconta in modo originale e divertente l’importanza di saper sfruttare al massimo le proprie capacità, al di là delle dimensioni e della ferocia.

Per l’occasione, gli animatori della ludoteca hanno scelto di utilizzare la tecnica del Kamishibai, una forma narrativa tipica del Giappone che ha reso ancor più partecipi tutti i presenti. Ad occuparsi del primo appuntamento de "Le storie in valigia" è stata Roberta Crea, esperta di lettura animata che, con le sue capacità, è riuscita a tenere viva l’attenzione dei bambini, accompagnandoli nel mondo delle fiabe.

"È stato bellissimo – ha spiegato l’educatrice – vedere quanto fossero coinvolti, in particolar modo i più piccoli. Insieme a tutto il team della ludoteca ci siamo occupati di creare l’allestimento a tema e di rendere il racconto più semplice possibile, senza tralasciare di far arrivare il messaggio finale. Speriamo che l’interesse verso
l’iniziativa delle “Storie in valigia” cresca sempre più in città".

Terminato il racconto, si è passati, poi, al laboratorio creativo che ha visto la realizzazione del “bastone della pioggia”. "Dopo aver stimolato le loro emozioni attraverso una fiaba dal grande potenziale educativo – ha spiegato la coordinatrice Marianna La Serra – abbiamo pensato di portare a galla il lato da “artista” che risiede in ogni bambino attraverso, appunto, la realizzazione di un oggetto composto da materiali da riciclo".

Così come già annunciato nelle scorse settimane le uscite didattiche della ludoteca gestita dalla cooperativa Libero Nocera non saranno un’eccezione. Condizioni meteo permettendo, gli eventi saranno organizzati più o meno con cadenza mensile, andando a toccare diverse zone delle città, coinvolgendo, sempre, anche le famiglie del posto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gruffalò affascina i bimbi di Reggio: successo per la "Girasole"
ReggioToday è in caricamento