rotate-mobile
Il documento

Guerra in Ucraina, il consiglio metropolitano approva la mozione Conia

Il consigliere di "demA" impegna le istituzioni a dire no al conflitto: "Abbiamo il dovere di costruire la pace e la fratellanza fra i popoli"

Nell'ultima seduta il consiglio metropolitano ha approvato la mozione del consigliere Michele Conia che esprime grande preoccupazione per la possibile escalation nucleare del conflitto in corso fra Russia e Ucraina e ribadisce il no alla guerra e la volontà di pace dei cittadini e delle cittadine calabresi.

La mozione invita il Governo a ribadire negli organismi della comunità internazionale la necessità di compiere ogni sforzo utile a fermare il conflitto armato e di astenersi da qualsiasi ruolo attivo nel conflitto, nel rispetto del dettato costituzionale e in particolare dell’articolo 11.

Il voto impegna il sindaco e la giunta metropolitana a inviare la mozione al presidente della giunta regionale, al presidente della Repubblica, al presidente del Consiglio dei ministri, ai capigruppo delle Camere, alla ministra per gli Affari regionali e le autonomie, al presidente della Conferenza delle regioni e delle province autonome, a tutti i presidenti delle Regioni e delle province autonome e a tutti i presidenti dei Consigli regionali e dei Consigli delle province autonome.

"Come demA - ha detto Michele Conia - condividiamo in toto la mozione presentata dal nostro vicepresidente, coerente con i nostri valori e con l’impegno a costruire un movimento europeo per la pace portato avanti da Luigi de Magistris. Abbiamo il dovere di costruire la pace e la fratellanza fra i popoli e di sviluppare e rafforzare strumenti alternativi alla guerra per la risoluzione dei conflitti, come la nostra Costituzione ci insegna". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, il consiglio metropolitano approva la mozione Conia

ReggioToday è in caricamento