rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Il Quotidiano del Sud in stato di agitazione, i sindacati: "Situazione paradossale"

La vicinanza dei segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil Calabria ai cronisti. La testata è nel novero di quelle che usufruiscono dei contributi per il sostegno all’editoria

Le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil Calabria esprimono vicinanza ai giornalisti del Quotidiano del Sud che, in queste ultime ore, hanno proclamato lo stato di agitazione e lo sciopero delle firme a causa del mancato pagamento dello stipendio e della tredicesima mensilità al corpo redazionale e di quasi un anno di spettanze per quanto riguarda il parco collaboratori.

"Questa situazione, incomprensibile ed inaccettabile, - affermano i segretari generali Angelo Sposato (Cgil), Tonino Russo (Cisl) e Santo Biondo (Uil) - mette in crisi decine di famiglie che del difficile e rischioso lavoro di informare i cittadini calabresi e non solo hanno fatto una missione e hanno strutturato la propria vita e quella dei propri cari".

E' una 'situazione paradossale', così come l’ha definita il segretario generale aggiunto del Sindacato dei giornalisti, Carlo Parisi, "anche in ragione del fatto che la testata è nel novero di quelle che usufruiscono dei contributi diretti per il sostegno all’editoria.

Riteniamo indispensabile riaprire il confronto fra editore e sindacato e, da subito, per la parte di nostra competenza ci diciamo pronti a sostenere la vertenza in atto al fine di trovare una soluzione che garantisca ai giornalisti ed ai lavoratori dell’azienda le giuste spettanze e crei i giusti presupposti per la tenuta occupazionale e una crescita imprenditoriale di una voce libera nel panorama dell’informazione regionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Quotidiano del Sud in stato di agitazione, i sindacati: "Situazione paradossale"

ReggioToday è in caricamento