Domenica, 14 Luglio 2024
Contro lo spopolamento / Bova Marina

"I Oplì tu kerù - L’impronta del tempo": rigenerare il territorio attraverso cultura e tradizione

Il progetto è inserito nell'ambito culturale, formativo e turistico sociale del Comune di Bova e dei comuni limitrofi dell'area grecanica

Nel cuore della Calabria greca, il borgo di Bova è palcoscenico di un'iniziativa innovativa e inclusiva, promossa dall’associazione Ismia Aps e finanziata nell’ambito del bando Fermenti dal dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale, in collaborazione con il Comune di Bova, Gal Area Grecanica scarl e Teatro Proskenion.

L’associazione Ismia Aps, nata a Bova nel giugno 2020, è il risultato della determinazione di un gruppo di giovani under 35, che attraverso attività imprenditoriali, potenziamento turistico ed economico e preservazione dell'identità culturale, hanno l’obiettivo di contrastare lo spopolamento di Bova, creando opportunità occupazionale.

Il progetto “I oplì tu kerù - L’impronta del tempo”, è inserito nell'ambito culturale, formativo e turistico/sociale del Comune di Bova e dei comuni limitrofi dell'area grecanica, si propone di affrontare le sfide della disoccupazione, della cooperazione comunitaria e del coinvolgimento intergenerazionale.

Il cuore del progetto è la riattivazione di beni pubblici già esistenti, messi a disposizione dall'Amministrazione comunale di Bova e dal Gal. Questi spazi diventeranno luoghi di attività laboratoriali sulle "Antiche Maestranze", per preservare e trasmettere tradizioni secolari - tra cui panificazione e artigianato locale - e Atelier di foto/video che affronterà le dolorose problematiche dello spopolamento e dell'emigrazione, comuni ai paesi calabresi e al Sud Italia, raccontati poi in una mostra in viaggio audio/visivo di storie, sfide e speranze di una comunità.

Tutti gli atelier sono gratuiti e aperti alla cittadinanza, ai bambini del borgo e agli studenti delle scuole limitrofe. Il progetto, inoltre, in collaborazione con l'associazione culturale teatro Proskenion, si impegna a promuovere la ricca cultura e tradizione grecanica attraverso diverse attività, come visite guidate nel borgo, incontri di formazione, performance artistiche, seminari ed eventi pubblici.

L'ambizioso obiettivo, nei prossimi anni, è la creazione di una Cooperativa di Comunità per gestire servizi turistico-culturali, favorire l'opportunità lavorativa per i giovani e contribuire al rafforzamento dell'economia locale. Il progetto “I oplì tu kerù - L’impronta del tempo” rappresenta un passo significativo verso la rinascita e la valorizzazione del territorio bovese; un esempio di come la cultura, la tradizione e la collaborazione possono plasmare un futuro sostenibile e vibrante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I Oplì tu kerù - L’impronta del tempo": rigenerare il territorio attraverso cultura e tradizione
ReggioToday è in caricamento