Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contrasto agli incendi boschivi, in città è arrivato l'elicottero Aquila Rossa |VIDEO

Il velivolo, il primo in livrea vigili del fuoco, fa rifornimento utilizzando una “proboscide” e in circa 45 secondi riesce ad immagazzinare 9 mila litri di acqua

 

Aquila Rossa è atterrato sulla pista dell'aeroporto dello Stretto. L'elicottero, ultimo arrivato nella flotta aerea del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, è arrivato questo pomeriggio in città, alle ore 16.30, proveniente da Lucca.

I vigili del fuoco hanno dato il benvenuto ad Aquila rossa con il tradizionale battesimo dell’acqua grazie ai mezzi dislocati presso il distaccamento aeroportuale.

Il velivolo ha lunghezza massima di 27 metri, altezza di 7,80 m, larghezza di 6,4 m e diametro del rotore principale di 21,95 m. La velocità massima è di 104 nodi pari a circa 200 chilometri orari. Aquila Rossa fa rifornimento utilizzando una “proboscide” (pond snorchel) e in circa 45 secondi riesce ad immagazzinare 9 mila litri di acqua.

"Queste caratteristiche - spiegano dal Comando provinciale dei vigili del fuoco - rendono questo tipo di elicottero molto maneggevole e preciso nello scaricare sull’incendio i litri d’acqua contenuti nella stiva, peculiarità che lo rende il mezzo aereo con maggiore capacità di estinzione al mondo".

Considerate le caratteristiche di questo tipo di elicotteri, i vigili del fuoco hanno deciso di dislocare Aquila Rossa all’aeroporto dello Stretto per potenziare il dispositivo di contrasto agli incendi boschivi nelle aree a sud della Calabria e della Sicilia orientale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento