Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Incendi, Europa Verde: "Aprire in anticipo la stagione della caccia, è inaccettabile"

La denuncia degli ambientalisti che chiedono al ministro Cingolani di intervenire immediatamente per sospendere l’attività venatoria su tutto il territorio nazionale dopo la grave emergenza

“Sono milioni gli animali selvatici arsi vivi negli incendi che stanno sconvolgendo l’Italia, soprattutto al Sud, soprattutto in Calabria. Solo due giorni fa, abbiamo inviato una diffida al ministro Cingolani per smuoverlo dal suo torpore e chiedergli di intervenire immediatamente esercitando i poteri sostitutivi al fine di sospendere l’attività venatoria su tutto il territorio nazionale ai sensi dell’art. 8, comma 4 della legge 131/2003  e del secondo comma dell’art.120 della Costituzione. Oggi apprendiamo che la giunta regionale calabrese ha deciso addirittura di anticipare al 1 settembre l’apertura della stagione della caccia, infliggendo il colpo mortale alla fauna selvatica del territorio. Non possiamo accettarlo”.

Così, in una nota, il co-portavoce di Europa Verde Calabria Giuseppe Campana, insieme al co-portavoce nazionale Angelo Bonelli e al componente della direzione nazionale Francesco Alemanni.

“Di fronte alla perdita di migliaia di ettari di boschi, di biodiversità, di ossigeno, e di fronte a una flotta di canadair data in appalto ai privati con costi stellari, – incalzano, – il ministro alla Transizione ecologica non può continuare a restare immobile ma ha il dovere di agire con urgenza, anche correggendo la decisione scellerata del governo Renzi di distruggere un patrimonio prezioso di esperienze, conoscenza del territorio e un presidio fondamentale nella lotta al fuoco e nella tutela del patrimonio naturalistico e faunistico dell’Italia come il corpo forestale dello Stato. L’attività di prevenzione del rischio incendi boschivi, – concludono Campana, Bonelli e Alemanni, – è fondamentale al fine di tutelare l’incolumità delle persone e per evitare che il nostro patrimonio ambientale venga distrutto, a maggior ragione con una crisi climatica che è causa di danni incalcolabili ai territori e al settore agricolo lungo tutta la Penisola”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi, Europa Verde: "Aprire in anticipo la stagione della caccia, è inaccettabile"

ReggioToday è in caricamento