Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

L'Aspromonte in fiamme e la gara di solidarietà per farlo vivere

Il presidente del parco Autelitano ringrazia il collega dell'Appennino lucano per il supporto, in uomini e mezzi, prestato nel momento di grande difficoltà

“Una catena di solidarietà che ha commosso tutto l’Aspromonte mostrando, per l’ennesima volta, l’animo nobile e sensibile del popolo italiano. Non smetteremo mai di ringraziarvi”.

incontro_appen_Lucano-2Il presidente del parco nazionale dell’Aspromonte, Leo Autelitano, ha accolto con parole di profonda gratitudine il presidente del parco dell’Appennino lucano, Giuseppe Priore e i numerosi  volontari dei gruppi di protezione civile dell’Appennino lucano (nella foto), che in questi giorni hanno prestato la loro opera laboriosa, albero dopo albero, metro dopo metro, nella lotta contro i devastanti incendi in Aspromonte.

I volontari esperti in Anti incendi boschivi, a  testimonianza dell’encomiabile spirito solidale, resteranno ancora sul nostro territorio per proseguire le attività di bonifica e prevenzione fino a conclusione dell’emergenza.

Il presidente Priore ed i volontari sono stati ricevuti presso la sede dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte dal presidente Leo Autelitano e dal Funzionario delegato Silvia Lottero che hanno voluto esternare incondizionata riconoscenza per il gesto di vicinanza e sostegno.

“La solidarietà mostra sempre volti nuovi e mani amiche, pronte a rinunciare a tutto pur aiutare il prossimo, come in questo caso – ha dichiarato il presidente del Parco Leo Autelitano - .  Il vostro gesto ha colmato con l’amore, il vuoto del nostro spirito, in un momento di grande sconforto e drammaticità per le comunità d’Aspromonte, profondamente colpite dalla furia incendiaria che ha provocato morte e distruzione. Anche dalle esperienze più dolorose – ha concluso il presidente Leo Autelitano – possiamo trarre insegnamenti importanti. L’emergenza in corso, infatti, deve consigliare una riflessione nazionale su questi fenomeni devastanti e al contempo accrescere forme di gemellaggio e scambio di buone pratiche, affinchè i gesti di solidarietà e gli sforzi dei volontari non siano va

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Aspromonte in fiamme e la gara di solidarietà per farlo vivere

ReggioToday è in caricamento