Incendi Montebello Ionico

Non ce l'ha fatta il sessantottenne ustionato a Montebello Ionico

L'uomo era stato trasferito a Palermo con l'elisoccorso dopo che i vigili del fuoco, con una barella di fortuna, lo avevano allontanato dalle fiamme, Il cordoglio della sindaca Maria Foti

Non ce l’ha fatta il sessantottenne Carmelo Genovese, rimasto ustionato nel pomeriggio di ieri mentre stava cercando di difendersi dall’incendio, di vaste proporzioni, che ha interessato la zona collinare di Molaro.

A renderlo noto è stata la sindaca di Montebello Ionico, Maria Foti, con un post social. “La Sindaca e l’amministrazione comunale - si legge in un post sulla pagina ufficiale della sindaca Maria Foti - tutta si stringe al dolore della famiglia del compianto Carmelo, una tragedia immane, egli ha lottato con tutte le sue forze per difendere la propria terra, la propria casa e i propri cari contro un nemico troppo pericoloso e imprevedibile. Resta la rabbia per eventi di natura non certo naturale che stanno mettendo a rischio non solo i nostri paesaggi ma tutti noi che ci viviamo. Che la terra ti sia lieve Carmelo”.

Il cinquantenne, gravemente ustionato dalle fiamme, era stato tratto in salvo dai vigili del fuoco del comando provinciale reggino che erano intervenuti sul posto per domare l’incendio e, subito dopo, trasferito al centro ustionati di Catania con l’elisoccorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non ce l'ha fatta il sessantottenne ustionato a Montebello Ionico

ReggioToday è in caricamento