rotate-mobile
Incendi

Maxi incendio nell'impianto di smaltimento rifiuti di Siderno: dense colonne di fumo

Sul posto i vigili del fuoco, gli agenti della polizia di stato e i carabinieri. Sulla vicenda è intervenuto l'assessore De Caprio che ha commentato: "Non ci piegheremo a minacce"

Un maxi incendio, le cui cause non sono state ancora accertate, ha gravemente danneggiato due capannoni dell'impianto di raccolta e smaltimento dei rifiuti di Siderno, situato nella contrada San Leo, a monte della cittadina costiera. Nell'impianto "Tmb", attualmente gestito dalla ditta "Ecologia Oggi", confluiscono tutti i rifiuti raccolti nei 42 comuni della Locride.

Alte e dense colonne di fumo hanno avvolto l'intero territorio. Il vasto rogo ha interessato due capannoni al cui interno si trovavano rifiuti di natura "indifferenziata". Sul posto sono intervenute diverse squadre di vigili del fuoco, gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Siderno e i carabinieri della compagnia di Locri.

Appresa la notizia l'assessore regionale all'ambiente Sergio De Caprio ha affermato: "Aspetteremo gli esiti delle verifiche dei vigili del fuoco che, come sempre, sono in prima linea a proteggere quello che altri distruggono. Abbiamo inviato sul posto l'Arpa Calabria e la protezione civile per tutelare la popolazione e pianificare i necessari interventi di messa in sicurezza e di successivo ripristino. In ogni caso la Calabria ha la determinazione e le risorse per superare ogni difficoltà e non si piegherà a nessuna minaccia". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi incendio nell'impianto di smaltimento rifiuti di Siderno: dense colonne di fumo

ReggioToday è in caricamento