rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
La richiesta / Siderno

Inchiesta "All black", la procura chiede il processo per 44 indagati

Nell'elenco figura anche un sidernese, l'operazione portò alla luce un traffico illecito di rifiuti dalla “terra dei fuochi” al Salento

Traffico illecito di rifiuti, la procura di Lecce ha chiesto il processo per tutti i 44 indagati nell’ambito del procedimento “All black”. Fra questi vi è anche il sidernese Franco Giovinazzo di 51 anni.

L’inchiesta “All black”, portata a compimento lo scorso mese di maggio dai carabinieri del Noe, portò allo scoperto un traffico illecito di rifiuti dalla “terra dei fuochi” al Salento: 600 tonnellate di spazzatura sarebbero state stoccate tra Lecce, Surbo e nel tarantino per poi essere bruciate o interrate.

Il pubblico ministero della Direzione distrettuale antimafia di Lecce Milto Stefano De Nozza, che ha condotto le indagini per tre anni con i carabinieri del Nucleo operativo ecologico e la Guardia di Finanza di Taranto, ha chiesto il processo per tutti e 44 gli indagati, residenti in diverse città di Italia, e per la società campana N.d.n. Ecorecuperi srl, produttrice di rifiuti, che secondo gli accertamenti avrebbe risparmiato costi per lo smaltimento pari a 100mila euro.

L’udienza preliminare per discutere la richiesta di rinvio a giudizio si terrà il 14 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "All black", la procura chiede il processo per 44 indagati

ReggioToday è in caricamento