rotate-mobile
L'intervento / Ferrovieri - Gebbione - S.Agata / Via Gebbione

Operaio morto all'Hitachi, Ugl: "Urge piano nazionale per fermare stragi sul lavoro"

Lo hanno dichiarato Capone e Cuzzupi, segretari generale e regionale dell'Ugl dopo l'incidente in cui ha perso la vita Giuseppe Cuzzola

"Un ennesimo e tragico infortunio sul lavoro è costato la vita a un operaio a Reggio Calabria, nello stabilimento Hitachi, mentre stava raccogliendo i rifiuti. Siamo in presenza di una strage quotidiana, di fronte alla quale non è possibile restare inermi". Lo dichiarano in una nota i segretari generali e regionale dell'Ugl, Paolo Capone e Ornella Cuzzupi in seguito all'incidente sul lavoro, in cui ha perso la vita un operaio nello stabilimento Hitachi di Torre Lupo.

Incidente dentro lo stabilimento Hitachi, muore operaio di ditta raccolta rifiuti speciali

I sindacalisti chiedono alle istituzioni locali e nazionali "di intervenire con urgenza per rafforzare le misure in materia di sicurezza sul lavoro e intensificare i controlli al fine di sanare questa piaga nazionale. È altresì indispensabile investire maggiori risorse per garantire una formazione adeguata e continua ai lavoratori per diffondere una cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro. Con la manifestazione nazionale ‘Lavorare per vivere’, l’Ugl ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica e il Governo sul tragico fenomeno delle cosiddette morti bianche". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio morto all'Hitachi, Ugl: "Urge piano nazionale per fermare stragi sul lavoro"

ReggioToday è in caricamento