Investe una donna e fugge, incastrato dalle telecamere e denunciato dalla polizia locale

L'uomo è stato denunciato per omissione di soccorso, fuga e lesioni gravi. La malcapitata, soccorsa dal 118, è ricoverata in ospedale. Ha subito molteplici traumi, tra cui la rottura del femore. Non è in pericolo di vita

Sono bastate tre ore a una pattuglia della polizia locale, agli ordini del comandante Salvatore Zucco, per rintracciare l'automobilista che alla guida del proprio veicolo ha investito un'anziana donna mentre stava attraversando la strada.

Dopo aver travolto la malcapitata e averla sbalzata sul selciato, T.M. ha innestato la retromarcia e si è dileguato velocemente senza prestare soccorso. 

L'uomo, incastrato dalle immagini delle telecamere di sorveglianza che hanno ripreso alcuni caratteri alfanumerici della targa, è stato denunciato per omissione di soccorso, fuga e lesioni gravi.

Rintracciato presso la propria abitazione, il pirata della strada ha ammesso le proprie responsabilità. "Presumibilmente - spiegano dal comando "Macheda-Marino" - il motivo della fuga è da attribuire al timore delle sanzioni amministrative. Il veicolo era infatti privo di copertura assicurativa". 

La malcapitata è stata soccorsa dai sanitari del 118 e adesso si trova ricoverata in ospedale. Ha subito molteplici traumi, tra cui la rottura del femore ma non è in pericolo di vita. L'autovettura è stata sequestrata e la patente del conducente immediatamente ritirata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il pm Musolino boccia i commissariamenti: "Fallimento a tutto tondo"

  • Coronavirus, la Calabria resta in zona rossa: nuova ordinanza del ministro Speranza

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • 'Ndrangheta, sigilli alla "Pescheria del viale" e ai conti di Alfonso Molinetti e dei familiari

  • Un malore stronca un anziano sul centralissimo Corso Garibaldi

  • Le menti del "Farmabusiness" avevano puntato anche la Città dello Stretto

Torna su
ReggioToday è in caricamento