rotate-mobile
Il ricordo sui social / Ortì

La città piange Francesco, il giovane morto nell'incidente sulla Statale 106

La tragedia è avvenuta questa notte in direzione nord, al chilometro 0,450 in prossimità dello svincolo di Arangea. Un altro ragazzo è rimasto ferito nell'impatto che ha visto il coinvolgimento di cinque veicoli

Francesco Saccà è l'ennesima vittima della famigerata Strada Statale 106. Il giovane, 26enne, originario di Ortì, è morto questa notte nell'incidente stradale avvenuto, in direzione nord, al chilometro 0,450 in prossimità dello svincolo di Arangea. Sul posto l'intervento immediato degli agenti della polizia stradale e i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Un altro ragazzo di 22 anni è rimasto ferito nell'impatto che ha visto il coinvolgimento di cinque veicoli.

Sono momenti di grande tristezza e incredulità nella frazione collinare della città. "Purtroppo, - scrive Biagio D'Agostino sul gruppo Facebook Ortì nel cuore - il grido di dolore lanciato da qualche nostro membro, trova tragica giustificazione, in un terribile evento accaduto stanotte e che getta tutta la nostra comunità in una angoscia infinita. A cagione di uno spaventoso incidente stradale, ha perso la vita il nostro giovane compaesano Francesco Saccà di Giuseppe. Non riesco a trovare le parole giuste per commentare una simile tragedia". 

Appresa la notizia, in tanti, tra amici e conoscenti, stanno lasciando sui social, un ricordo, un messaggio di cordoglio, esprimono vicinanza alla famiglia, piegata da una tragedia infinita, per la perdita di "ragazzo veramente buono e disponibile".

"Il tuo sorriso non lo dimenticherò... fai buon viaggio", scrive Giusi Ronchi, e ancora Saverio Casile: "Tu non ci hai lasciati: ci hai solo preceduti. Non ci hai abbandonati: sei solo andato avanti su una strada che prima o poi percorreremo tutti. Un giorno ci incontreremo di nuovo e allora ci abbracceremo e insieme torneremo a sorridere".

Sul post di Cristina FerraRo: "Ciao Fra, sei stato un grande amico, uno come pochi esistenti al mondo. Mi sembra tutto così irreale, perché la vita è proprio ingiusta, perché tu meritavi il meglio, perché tu avevi così tanti sogni da realizzare, volevi andartene da questa terra maledetta, ma il destino ha avuto altri piani per te. Ti voglio bene Fra, sempre".

Saccà Francesco-2Anche l'Organizzazione di Volontariato Basta Vittime Sulla Strada Statale 106 ha dedicato un pensiero sulla propria pagina social: "Questo il volto di Francesco Saccà, 27 anni, aveva tanti sogni e belle speranze che, in pochi attimi, sono svaniti via per sempre nell'ennesimo incidente mortale sulla famigerata strada Statale 106. Un ragazzo giovane, grandissimo lavoratore, che aveva tanti sogni nel cuore che in un attimo sono svaniti via per sempre. Oggi la Calabria intera perde, per l’ennesima volta, uno dei suoi giovani figli migliori!  Questo è l’ennesimo fallimento per ognuno di noi e per questa cosiddetta “società civile” incapace di assumere scelte che possano risolvere problemi che provocano morte e dolore da decenni!

L’Organizzazione di Volontariato Basta Vittime Sulla Strada Statale 106 rivolge un pensiero alla Famiglia adesso pensa nel dolore più profondo e drammatico, ai parenti ed agli amici tutti. Un abbraccio ideale a tutti gli amici della comunità amica di Ortì di Reggio Calabria che adesso soffre per la scomparsa di questo ragazzo! Poi un invito a tutti gli iscritti al gruppo ed alla nostra pagina: una preghiera (laica, cattolica, e di qualsiasi religione), affinché tutti riescano ad avere la forza necessaria per superare questo difficile momento. Basta un minuto del nostro tempo che di sicuro non sarà sprecato… #bastavittime106".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città piange Francesco, il giovane morto nell'incidente sulla Statale 106

ReggioToday è in caricamento