Incidente in via Marina, al volante con un tasso alcolemico 5 volte oltre i limiti: denunciato

Il giovane conducente ha provocato sabato della scorsa settimana una spettacolare carambola. Per lui, oltre la denuncia, scatterà il ritiro della patente di guida

Il luogo dell'incidente

Guidava con un tasso alcolemico superiore di quasi cinque volte i limiti di legge il giovane conducente, protagonista della spettacolare carambola che, sabato notte della scorsa settimana, si è verificata in via Matteotti, sulla centralissima via Marina alta. 

Le analisi cliniche e tossicologiche, disposte dal nucleo della polizia municipale ed eseguite al Grande ospedale metropolitano, hanno confermato la prima ipotesi, formulata dagli agenti intervenuti sul luogo del sinistro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il giovane, sin da subito, - spiegano dal Comando di viale Aldo Moro - si era dimostrato disorientato nello spazio e nel tempo e presentava alito vinoso". Per lui scatterà il ritiro della patente di guida e la denuncia per aver provocato incidente in stato di ebbrezza alcolica. Aggravata dall'orario notturno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ndrangheta stragista", Lombardo avvia la requisitoria: "Aspettiamo verità da 819 milioni di secondi"

  • "Mandamento jonico", l'ex sindaco di Roghudi Lorenzo Stelitano ritorna in libertà

  • Aeroporto dello Stretto, da oggi riprendono i voli di Alitalia da Reggio per Roma e Milano

  • Arriva l'ok dell'Enac, dall'aeroporto Tito Minniti si riprende a volare

  • Si nascondevano in Germania per sfuggire alla legge, un reggino fra i due italiani estradati

  • Nuova cosca operativa fra Torino e Cuneo, Polizia e Carabinieri eseguono dodici arresti

Torna su
ReggioToday è in caricamento