rotate-mobile
Cronaca

Incontro aperto tra enti del terzo settore e hub per la famiglia

L’incontro è stato promosso per facilitare ed aumentare la conoscenza tra le realtà sociali, mettere in rete professionalità e costituire una mappatura di tutti quei servizi a sostegno dei bisogni delle famiglie

L’Hub dei servizi per la famiglia di Reggio Calabria, nell’ambito delle attività progettuali previste, ha promosso un incontro aperto tra, gli enti del terzo settore, l’Rti Progetto Sociale 2.0 in qualità di ente gestore ed il Comune, settore welfare in qualità di ente titolare del servizio.

L’incontro tenutosi nello “spazio fisico” proprio dell’Hub in Via Sbarre inferiori 139 è stato promosso e voluto al fine di facilitare ed aumentare la conoscenza tra le realtà sociali, mettere in rete professionalità e costituire una mappatura di tutti quei servizi a sostegno dei bisogni delle famiglie, nonché mettere in campo azioni concrete che possano “sviluppare le potenzialità e le risorse organizzative” di un territorio variegato come il comune di Reggio Calabria.

"Cercheremo di conoscere e coinvolgere tutte le realtà sociali appartenenti al mondo del terzo settore, dalle associazioni, alle cooperative, di enti, alle reti costituite e non, al mondo delle realtà religiose e ad ogni ente che promuove", ha affermato la coordinatrice del servizio Mariangela Cuzzola, "servizi alla persona diretti alla promozione del benessere, alla prevenzione e tutela della salute, nonché al sostegno dei bisogni del singolo e della famiglia".

"Abbiamo bisogno di aiutarci a conoscerci e dalla conoscenza e dalla valorizzazione di ciascun organismo che possiamo mettere in campo “collaborazioni” concrete e rispondere ai bisogni emergenti delle famiglie oggi, afferma Angela Latella, progettista e counselor organizzativo d’impresa".

L’iniziativa partecipata dall’assessore al welfare, Demetrio Delfino, ha “risvegliato” il desiderio di “incontrarsi” in presenza, dopo lunghi mesi di pandemia, ha coinvolto più di trenta organismi no profit e molti altri hanno lasciato traccia attraverso un questionario conoscitivo precedentemente inoltrato. Lo staff dell’Hub avvierà dei “cammini di relazione” e “partecipazione diretta” all’interno dell’attività organizzativa dello stesso centro servizi come ha ben auspicato l’assessore: le famiglie al centro!

Per l’amministrazione comunale ha commentato l’assessore al Welfare Demetrio Delfino: "Lo scopo dell’incontro, e degli altri che seguiranno, è quello di offrire una mappatura ed un censimento di tutte le realtà sociali del territorio. Occorre rafforzare la comunicazione tra i vari soggetti per mettere in rete il “chi fa cosa” in modo tale da unire le forze così da garantire, ognuno per le proprie competenze, informazioni e servizi alla popolazione".

Conoscersi, presentarsi, mettere a disposizione della platea le proprie professionalità, risulta di fondamentale importanza per rispondere alle sempre più pressanti necessità dei cittadini che oggi vivono anche i disagi pandemici. Il settore welfare sta mettendo in campo tutti gli sforzi necessari affinché si costruisca questa “rete sociale” dove il dialogo, il confronto e l’aiuto reciproco portino “benessere” ai cittadini. Lo stiamo facendo nell’ottica della co progettazione e co programmazione a noi tanto cara". Così ha concluso l’assessore Delfino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro aperto tra enti del terzo settore e hub per la famiglia

ReggioToday è in caricamento