rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Il commento

Intimidazione, la reazione di Cannizzaro: "Ciò che è accaduto non ci scalfisce"

Il parlamentare di Forza Italia e candidato nel collegio uninominale Reggio-Locri alla Camera alle elezioni politiche del 25 settembre affida ai social il suo commento dopo quanto accaduto ieri sera

"Non avrei mai immaginato potesse accadere un fatto di tale gravità. Ciò che più mi ha colpito è che abbia coinvolto anche i miei collaboratori, i miei amici, la mia famiglia. La mia prima preoccupazione sono stati e sono loro. Tutto il resto viene e verrà dopo".  

A parlare è Francesco Cannizzaro, parlamentare di Forza Italia, che dopo l'intimidazione subita ieri sera, tre colpi di pistola conto la vetrata della segreteria politica di via Quartiere militare, affida ai social il suo commento.

Candidato nel collegio uninominale Reggio-Locri alla Camera alle elezioni politiche del 25 settembre, il deputato azzurro confida "che presto sull'azione criminale possa essere fatta luce dagli Inquirenti e dalle Forze di Polizia, a cui va il mio ringraziamento per la prontezza e la professionalità avute nei nostri riguardi.

È un attacco non solo alla mia persona ed al Coordinamento provinciale di Forza Italia, ma a tutti coloro che vedono nella mia Segreteria un punto di riferimento politico, democratico, umano. Ricambio l'abbraccio corale di cittadini, mondo politico e istituzionale, associazioni e rappresentanti di categoria, che hanno manifestato grande vicinanza.

L'affetto, in questi casi, resta sempre la medicina migliore. Ciò che è accaduto non ci scalfisce, non ci frena, non destabilizza minimamente il nostro ambiente, i nostri obiettivi, chi siamo. La democrazia non si lascia intimorire da vicende del genere. Andiamo avanti!".

Cannizzaro post Facebook-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazione, la reazione di Cannizzaro: "Ciò che è accaduto non ci scalfisce"

ReggioToday è in caricamento