Intitolata una via a suor Teresilla: la donna che ha donato la sua vita agli ultimi della città

Alla cerimonia hanno preso parte l'arcivescovo Morosini, suor Maria Grazia Comparini, don Graziano Bonfitto e consiglieri comunali

La cerimonia di intitolazione

È stata intitolata, ieri pomeriggio, una via a Chiara Barillà, conosciuta in città come suor Teresilla delle Serve di Maria riparatrici.

Alla cerimonia, alla quale hanno preso parte Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo della diocesi Reggio-Bova, suor Maria Grazia Comparini, consiglieri comunali, don Graziano Bonfitto, numerosi cittadini ed i familiari di suor Teresilla, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha parlato di
"riconoscimento dovuto alla donna che ha donato il proprio impegno a chi, sbagliando in vita, in
lei ha trovato conforto per invocare una seconda possibilità".

"Suor Teresilla - ha continuato il sindaco - viene ricordata per il suo lavoro fra le anime del carcere di Roma. Era la suora dei terroristi, dei criminali, di detenuti. Ha provato a rieducarli nella fede e le sue battaglie per l'amnistia e l'indulto ci fanno capire quanto la sua esistenza fosse impegnata nel raccogliere la voglia di riscatto cercata da quanti stavano pagando per gli errori compiuti".

Ed ancora: "Suor Teresilla era solita dire che l'amore nei confronti dei carcerati è comandato da Dio e la grandezza della sua persona è data dalla straordinaria umiltà con la quale raffigurava la sua immagine per comunicare la sua missione.

Si descriveva come uno straccio nel quale possono asciugarsi e purificarsi tutti coloro che hanno sbagliato in vita e, dopo essere stato utilizzato, la sua speranza era che quello straccio potesse essere raccolto da Dio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oggi - ha concluso il sindaco Giuseppe Falcomatà - non diamo soltanto un nuovo nome ad una
strada, ma affidiamo ad un luogo delle città l'anima bella e gentile di suor Teresilla".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si nascondevano in Germania per sfuggire alla legge, un reggino fra i due italiani estradati

  • "Mandamento jonico", l'ex sindaco di Roghudi Lorenzo Stelitano ritorna in libertà

  • Festa di Madonna, la processione non si farà: la Sacra Effigie sarà esposta in Cattedrale

  • Incendiata l'auto di un imprenditore, la solidarietà di Confindustria e Ance Reggio

  • Trovato morto a Roma Rocco Panetta: il giovane gioiosano scomparso a giugno

  • Incidente rotatoria per Motta SG, auto "vola" e sbatte contro un muro: ferito il conducente

Torna su
ReggioToday è in caricamento