Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Centro

Isola pedonale, anche i contapassi delle vetrine certificano il calo

Sasha Sorgonà del Comitato commercianti reggini avanza le ipotesi per soluzioni migliorative

Hanno inviato una pec al Comune per chiedere un incontro costruttivo e adesso attendono fiduciosi. Il comitato “Commercianti reggini” dice con chiarezza che l’insuccesso della pedonalizzazione è un dato di fatto ma spiega Sasha Sorgonà “noi non è che bocciamo i dehors, noi vogliamo porre le giuste modifiche a questo progetto, che inizialmente sembrava potesse funzionare”.

Sorgonà Sasha-5“Dobbiamo fare in fretta e salvaguardare le vendite dei tanti commercianti che hanno evidenziato già un calo notevole delle vendite, e anche di affluenza sul corso e in via marina. Abbiamo dei dati e li vogliamo mettere al servizio dell’amministrazione per confrontarci e vedere cosa fare. Abbiamo dati certi forniti dagli oltre 100 imprenditori aderenti che ci indicono "un drastico calo di oltre il 30% non solo degli incassi ma anche di semplice passeggio da parte dei cittadini. Dati che riguardano tutta l’area del centro cittadino e della via Marina bassa, quindi anche degli stabilimenti balneari presenti sul Lungomare”.

“Dico inoltre che alcuni negozianti hanno le vetrine con i contapassi – spiega Sorgonà – e confrontando i dati dell'affluenza dello scorso anno, nello stesso periodo analizzato, con quelli di adesso c'è un netto calo: 12.500 dello scorso anno a fronte di 8.500 di adesso. E' un dato cha va analizzato e per questo noi vogliamo confrontarci per mettere al centro le esigenze dei commercianti, che vengono dopo mesi di chiusura e di disagi a causa di una pandemia.  Siamo a disposizione dell’amministrazione per fornire i nostri dati e valutare insieme le modifiche e i miglioramenti possibili per intervenire con urgenza, provando a salvaguardare quantomeno i mesi di agosto e settembre”.

“Le soluzioni che noi avanziamo riguardano in primo luogo i parcheggi: è indispensabile crearne di più proprio nel cuore della città, là dove servono per raggiungere i dehors e l'isola pedonale. Per questo avremmo pensato che in alcune aree (ad esempio nelle vie adiacenti l’istituto Magistrale) sia possibile recuperare posti auto e permettere ai cittadini e ai turisti di prossimità di raggiungere le attività della zona, e anche nelle zone tra un dehor e l'altro visto che l'amministrazione non ha, fino ad oggi, realizzato alcun tipo di intervento come invece aveva annunciato appena si è inaugurata l'isola pedonale”. 

Sasha Sorgonà ci tiene a precisare: “Noi non siamo contro l'isola pedonale, siamo convinti però che serviva più organizzazione, più viabilità sostenibile e comunicazione con la cittadinanza, solo così il progetto nel suo insieme avrebbe funzionato. Adesso urge fare delle modifiche. Noi siamo fiduciosi che nei prossimi giorni riceveremo una risposta da parte dell'amministrazione e faremo un incontro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola pedonale, anche i contapassi delle vetrine certificano il calo

ReggioToday è in caricamento