Cronaca Centro / Via Reggio Campi

Mancata fornitura di gasolio e aule gelide: il dirigente del Galilei Pascoli sospende le lezioni

La professoressa Emilia Occhiuto per garantire l'incolumità e la salute degli studenti ha deciso di fermare, dal 22 gennaio, le attività didattiche. La comunicazione è stata inviata alle autorità cittadine

La scuola primaria Pascoli

Sembrava essersi conclusa con un lieto fine la vicenda degli studenti, di alcuni istituti scolastici della città, costretti a seguire le lezioni, imbacuccati come eschimesi, dentro aule dalle temperature polari. 

Dopo la protesta inscenata, nei giorni scorsi, dal Comitato dei genitori della classe I A del Pascoli e le conseguenti rassicurazioni di Anna Nucera, assessore comunale all'Istruzione: "Tra lunedì e martedì saranno sistemati i riscaldamenti. E' stato già stato fatto l'ordinativo alla ditta che ha accettato l'incarico, avendo il Comune, già pagato il pregresso", questa mattina al posto del combustile per le scuole è arrivata la disposizione urgente di Emilia Occhiuto, dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo G. Galilei - Pascoli.

Con una comunicazione la professoressa Occhiuto ha informato i genitori, il sindaco, il prefetto, la Procura e l'Usr Calabria della sospensione delle attività didattiche delle due storiche scuole cittadine, "con decorrenza dal 22 gennaio 2020 e fino al ripristino delle condizioni igienico sanitarie, previste dalla normativa vigente in materia".

La decisione, pare si sia resa necessaria considerata "la mancata fornitura di gasolio per i riscaldamenti da parte dell'Amministrazione della Città metropolitana di Reggio Calabria, l'impossibilità del funzionamento degli impianti di riscaldamento negli edifici scolastici e per la tutela della salute e dell'inolumità degli alunni".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancata fornitura di gasolio e aule gelide: il dirigente del Galilei Pascoli sospende le lezioni

ReggioToday è in caricamento