menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti su via dei Mosaici

Rifiuti su via dei Mosaici

Rifiuti solidi e liquidi a Lazzaro, Ancadic: "In via dei Mosaici si è superato ogni limite"

L'associazione reggina denuncia alle istituzioni locali l'allarmante situazione igienico-sanitaria, "urge immediata bonifica e sanificazione dei luoghi"

"Perdura il grave inconveniente igienico sanitario determinato dall’ammasso dei rifiuti di diversa tipologia, tra cui la frazione organica, depositati sul marciapiede lato Nord della strada comunale di via dei Mosaici e dai ritardi nella raccolta".

Lo afferma Vincenzo Crea, responsabile dell'associazione Ancadic che aggiunge: "Questa situazione è tollerata dagli organi di controllo del territorio noncuranti del rischio di tipo infettivo cui è esposta la salute pubblica e il danno che ne deriva per l’ambiente". Alla fine del mese di agosto 2019 l’Ancadic ha sporto denuncia/querela alla polizia municipale di Motta San Giovanni "indicando anche gli accertamenti da svolgere, che per quanto ci
risulta non sarebbe andata a buon fine, giacché l’organo inquirente incomprensibilmente e paradossalmente si sarebbe limitato a chiedere ad alcuni abitanti se fossero a conoscenza chi smaltisce i rifiuti in quel sito.

La situazione peggiora giorno dopo giorno soprattutto con l’arrivo di queste giornate di caldo durante le quali si percepiscono maggiormente i disagi prodotti dalla fermentazione di gas e odori molesti". I sacchi dei rifiuti sono bersaglio di cani, gatti, topi e animali vari che rompono i contenitori e spargono i rifiuti. "Lo scenario non cambia in altre zone del paese, ma in via dei Mosaici il fenomeno non è più sostenibile perché il deposito incontrollato dei
rifiuti a pochi metri dalle abitazioni avviene giornalmente durante l’anno e perché i ritardi nella raccolta si registrano non solo nei periodi in cui gli impianti di conferimento sono fermi per guasti o altri motivi.

Questo permanente inconveniente igienico sanitario ha ormai deteriorato la qualità della vita dei residenti di via dei Mosaici e rende loro difficile le normali attività quotidiane e del tempo libero, con gravi ripercussioni sul benessere delle persone residenti e determinano nelle stesse seria preoccupazione per la salute, con stato ansioso continuo".

Come già suggerito, appare necessario per Crea "che l’amministrazione comunale si fornisse di un impianto mobile di videosorveglianza in modo da sorvegliare le zone del paese maggiormente soggette all’abbandono indiscriminato di rifiuti di varia natura e procedere alla conseguente applicazione delle sanzioni nei confronti di coloro che continuano a non adeguarsi al sistema porta a porta. Intanto urge la immediata bonifica e sanificazione dei luoghi e adottare ogni utile azione per evitare il ripetersi di questo serio ed increscioso fenomeno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento