rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Incendi

Saccomanno: "40 milioni ai cittadini per i danni subiti"

" La Lega Calabria vigilerà affinché tali risorse possano raggiungere al più presto i territori e le comunità gravemente colpite e per iniziare l'attività di rimboschimento"

"Ad agosto 2021 Matteo Salvini si è portato in Aspromonte per manifestare solidarietà alle comunità colpite da terrificanti incendi e per assumere l'impegno di riconoscimento dei gravi danni subiti. Unico leader nazionale che ha ritenuto di stare vicino a dei territori devastati pesantemente da vasti incendi che hanno distrutto sia foreste centenarie che allevanti ed altre attività esistenti, mettendo sul lastrico intere famiglie e imprenditori. Un impegno oggi mantenuto dalla Lega grazie all'emendamento presentato dai senatori Stefano Candiani, già sottosegretario al Ministero dell'Interno, e Luca Briziarelli, capogruppo in Commissione Ambiente e già relatore del decreto incendi". Così in una nota il commissario regionale della Lega in Calabria, Giacomo Francesco Saccomanno.

"Grande determinazione della Lega - aggiunge - che ha consentito di garantire, nella prossima manovra, un contributo di 40 milioni ai cittadini e attività che hanno subito danni a seguito degli incendi estivi che hanno colpito le regioni della Calabria, Molise, Sardegna e Sicilia. Ora la parola passa al Parlamento che dovrà tenere ben presente tale deliberato e, quindi, riconoscere un primo contributo per alleviare chi è stato colpito da mano ignobile".

"A tal fine - conclude Saccomanno - la Lega si augura che gli investigatori possano scoprire gli anonimi piromani che dovranno pagare per le loro condotte sia dal lato penale che civile per i danni immensi causati. La Lega Calabria, comunque, vigilerà affinché tali risorse possano raggiungere al più presto i territori e le comunità gravemente colpite e, comunque, per iniziare, se possibile, l'attività di rimboschimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saccomanno: "40 milioni ai cittadini per i danni subiti"

ReggioToday è in caricamento