rotate-mobile
L'incontro

Lsu e Lpu, Usb: "Basta disparità tra lavoratori"

La proposta del sindacato è che la Regione chieda all'Anci un contratto da 36 ore

"Abbiamo chiesto con forza alla Regione di chiedere urgentemente un tavolo di trattativa con l'Anci e pretendere per tutti i lavoratori un contratto a 36 ore: le risorse impegnate dal governo non possono essere dirottate e utilizzate per altre voci di spesa dell'Ente, a discapito dei lavoratori stessi. E si chiede ai Comuni di farsi carico almeno degli oneri contributivi, aumentando così le risorse per questo obiettivo". Così la federazione Usb P.I. Calabria nel corso dell'incontro alla Cittadella regionale a Catanzaro, con la vicepresidente della Regione Giusu Princi delegata al Lavoro e il direttore generale del dipartimento Roberto Cosentino, nel corso del quale è stato affrontato l'argomento dell'equiparazione dei lavoratori lsu e lpu.

Nel corso della riunione è stata affrontata anche la questione degli orari di lavoro: "ribadendo - hanno aggiunto i sindacalisti Usb - che ogni lavoratore porterà in dote 18 mila euro, non è possibile accettare contratti che non siano adeguati e dignitosi. Lavoratori che hanno iniziato un percorso similare, oggi si trovano con situazioni spesso notevolmente differenti e discriminanti: non è possibile che ci siano lavoratori impiegati a 36 ore e altri a 14 ore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lsu e Lpu, Usb: "Basta disparità tra lavoratori"

ReggioToday è in caricamento