rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Il Caso

Muore al Gom ma i familiari lo scoprono dopo due giorni

Subito hanno sporto denuncia alla Procura per capire quanto accaduto

C'è rabbia e dolore tra i parenti di Rocco Chiodo, di Pazzano ricoverato prima a Locri e poi morto al Grande ospedale metropolitano, perchè nessuno li ha informati subito del decesso. Hanno scoperto quanto avvenuto solo dopo due giorni quando si sono recati al Gom.

Secondo quanto appreso da Gazzetta del Sud infatti, lo scorso martedì, a causa di un’embolia polmonare, Rocco Chiodo, di 79 anni, è stato portato all’ospedale di Locri. Da lì, il trasferimento all’ospedale di Reggio Calabria, senza nessun avviso alla famiglia, dove si sono perse le sue tracce. Per due giorni i familiari hanno aspettato notizie ma nulla, fino a quando giovedì mattina sono arrivati al Gom e all'accettazione dopo aver spiegato che cercavano il proprio congiunto è arrivato un medico che ha riferito che era morto da due giorni.

Subito hanno sporto denuncia alla Procura di Locri per capire cosa è accuduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore al Gom ma i familiari lo scoprono dopo due giorni

ReggioToday è in caricamento