Cronaca

Cambio al vertice in Prefettura: Michele di Bari lascia Reggio, arriva Massimo Mariani

Michele di Bari assumerà le funzioni di capo del Dipartimento per le libertà civili e l‘immigrazione. La decisione deliberata ieri dal Consiglio dei ministri

da sinistra Michele di Bari e Massimo Mariani

Massimo Mariani è da poche ore il nuovo prefetto di Reggio Calabria. Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Matteo Salvini, ha  deliberato il "movimento" dei prefetti che riguarda anche la nostra regione. Michele di Bari, dopo quasi tre anni, lascia la città dello Stretto per assumere le funzioni di capo del Dipartimento per le libertà civili e l‘immigrazione. Massimo Mariani, lascia la prefettura di Foggia e prende il comando dell'Ufficio territoriale del Governo nella provincia di Reggio Calabria, assumendo anche l'incarico di commissario straordinario per l’area del comune di San Ferdinando.

Il profilo del neo prefetto 

Nasce a Taranto nel 1961, dopo la laurea in giurisprudenza con il massimo dei voti, presso l'Università degli Studi di Bari, nel 1987 assume servizio nella carriera prefettizia del Ministero dell'Interno, con la qualifica di vice consigliere di Prefettura. Dal luglio 1988 è assegnato alla Prefettura di Matera dove presta servizio negli uffici amministrativi. Nel 1992 arriva alla Prefettura di Taranto, assumendo il ruolo di vice capo di gabinetto, funzionario alla sicurezza, capo del Centro cifra, capo della Segreteria di sicurezza, segretario del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica e responsabile del Nucleo operativo tossicodipendenze. Promosso vice prefetto nel 2002 viene assegnato alla Direzione centrale dei servizi tecnico - logistici e della gestione patrimoniale, sempre nell'ambito del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ove svolge le funzioni di dirigente dell'area I - accasermamento della Polizia di Stato. È altresì componente della Commissione centrale per gli interventi di sicurezza su beni immobili a disposizione di soggetti che ricoprono cariche pubbliche.

Dopo l'incarico di capo di gabinetto alla Prefettura di Brindisi e di presidente della sottocommissione elettorale circondariale della città pugliese, arriva in Calabria con la nomina di vice prefetto vicario, prima a Crotone, poi Cosenza ed infine a Catanzaro. Nel capoluogo di regione presiede la Commissione elettorale circondariale e ricopre altresì diversi incarichi come commissario straordinario neii comuni di Strongoli (KR); Platì (RC); Scalea (RC); Castrovillari (CS) e Cirò Marina (KR). È stato anche componente della Commissione straordinaria per la gestione del comune di Mileto (Vibo Valentia) e presidente della Commissione straordinaria di liquidazione del Comune di San Giovanni in Fiore (CS) e ha presieduto le commissioni di accesso ai sensi dell'art. 1 e 1 bis D.L.6/9/1982, n. 629, presso i comuni calabresi di Corigliano Calabro (CS); Cropani (CZ) e Lamezia Terme (CZ), oltre che di Casal di Principe e Monte Sant'Angelo (in Puglia). Viene nominato prefetto di Foggia il 28 agosto 2017.
 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio al vertice in Prefettura: Michele di Bari lascia Reggio, arriva Massimo Mariani

ReggioToday è in caricamento