rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
La decisione

Mense scolastiche, la giunta approva la Carta dei Servizi

L’obiettivo è quello di garantire informazione e trasparenza. L’impegno dell’Amministrazione comunale per fornire agli alunni un menù variegato e di qualità, tenendo presenti anche eventuali esigenze particolari

L'esecutivo comunale di Reggio Calabria ha approvato la Carta dei Servizi della refezione scolastica con l’obiettivo di garantire informazione e trasparenza e favorire un rapporto diretto tra gli utenti e il servizio stesso, definendo in modo chiaro e comprensibile le modalità di erogazione e le possibilità previste per gli utenti di esprimere i loro giudizi, suggerimenti e reclami.

"La Carta dei Servizi - fanno sapere dal Comune - descrive i principi fondamentali e le informazioni più rilevanti sulle caratteristiche del servizio di refezione scolastica, sì da rendere note le modalità e gli standard qualitativi seguiti nella preparazione dei pasti, la verifica del rispetto delle procedure, nonché la misurazione e il monitoraggio del grado di soddisfazione degli utenti. Quanto al gestore attuale del servizio di refezione scolastica, è l’operatore economico EP SpA, individuato a seguito di gara d’appalto".

I principi fondamentali di erogazione del servizio sono riassumibili in: eguaglianza, imparzialità, diritto di scelta, continuità, partecipazione, trasparenza, efficienza, efficacia ed economicità. Proprio al fine di rendere ancora più tangibili tali principi, è stata istituita con regolamento comunale una commissione mensa, che vede anche una nutrita rappresentanza di genitori e docenti.

Il servizio di refezione scolastica

E' erogato nel periodo di apertura delle scuole ed è destinato agli alunni delle scuole dell’infanzia (3-5 anni) delle scuole primarie (6-10 anni) e delle scuole secondarie di I° grado (10-13 anni), nonché al personale docente e Ata in servizio, avente diritto. I parti per tutte le mense scolastiche vengono preparati nel centro di cottura dell’impresa fornitrice a Villa San Giovanni.

La consegna dei pasti, come si evince dalla Carta dei Servizi, avviene: per le scuole dell’infanzia dalle 11.50 alle 12.30, compatibilmente con le necessità scolastiche; per le scuole primarie e secondarie di I° grado dalle ore 12.15 alle ore 12.45.

Con riferimento ai criteri e alle modalità di contribuzione ai costi dei servizi, trattasi di informazioni già note ma che ovviamente la Carta dei Servizi contiene: i contributi sono parametrati alle fasce Isee con riduzioni ed esoneri in base al valore dell’indicatore della situazione economica.

"Non va dimenticato, inoltre, come il Comune di Reggio Calabria abbia lavorato per garantire l’offerta di un menù variegato per ogni ordine e grado di istruzione scolastica, differenziandolo in base alla stagione per garantire la qualità e la freschezza dei prodotti, impegnandosi ad apportare eventuali variazioni nel caso di conclamato non gradimento di una o più pietanze proposte, su impulso della commissione mensa e dopo aver verificato l’effettiva presenza di scarti al fine di evitare lo spreco alimentare. Inoltre, sono proposte soluzioni diversificate per soddisfare esigenze che nascono da allergie, intolleranze alimentari, patologie o motivi etico-religiosi".

Maggiori informazioni circa le modalità di adesione al servizio, il pagamento, la qualità degli alimenti e il sistema di valutazione qualitativa del servizio, potranno essere reperite scaricando la Carta dei Servizi sul sito istituzionale del Comune di Reggio Calabria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, la giunta approva la Carta dei Servizi

ReggioToday è in caricamento