rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Festival nazionale “Il Pilone d’oro”: una reggina incoronata Miss Baby

E' Rubina Leuzzo a conquistare la 19esima edizione della storica kermesse tentutasi lo scorso 10 gennaio al Teatro Palacultura Antonello da Messina ha coinvolto tutte le regioni d’Italia e la Repubblica di San Marino

Grande successo per la 19esima edizione del Festival nazionale “Il Pilone d’oro”, che ha incoronato la reggina Rubina Leuzzo, Miss Baby.  Il Teatro del Palacultura Antonello da Messina ha ospitato, il 10 gennaio scorso, il festival nazionale, organizzato con il patrocinio del comune di Messina, ideato e diretto da Salvatore La Porta e condotto insieme alle affascinanti conduttrici Ilaria Mangano, Natascia Restifo, Alisia La Vena, Laura D’Agostino, affiancate dalle bellissime Cinzia Colavecchio, Samantha Accetta e Giulia Basile. 

Durante la kermesse, presente l’assessore agli spettacoli di Palazzo Zanca Pippo Scattareggia, come rappresentante dell’amministrazione comunale di Messina. La manifestazione ha coinvolto tutte le regioni d’Italia e la Repubblica di San Marino, selezionando i partecipanti divisi per ogni Regione e con due concorrenti per la Sicilia Occidentale e Orientale.

Due le giurie, per l’assegnazione dei vari premi, una tecnica e una generale, formata da esperti del settore e presiedute dal professor Gianfranco Nicoletti, direttore del conservatorio Corelli di Messina, dalla docente e direttrice dell’Accademia del canto di Bagheria, Maria Nucatola e la dottoressa Helga Corrao, docente conduttrice e cantante. 

La denominazione del Pilone d’oro è attinta dal traliccio di ferro che separa la Sicilia dalla Calabria. La serata è stata allietata da sfilate di abiti creati dalle più importanti create dalle più importanti e note stiliste: Atelier Viorelia Romeo di Pedara, Pina Grasso di Trecastagni, Atelier EP Demos di Elvira Popolo e Tina Arena Fashion di Messina, e la collezione cerimonia di Rossella Costagiorgiano di Milazzo.

Oltre a spettacoli di ogni genere presentati da corpi di ballo, scuole di danza, gruppi folk, si è assistito al primo concorso di bellezza: “Miss Scilla e Cariddi”. Una competizione che ha visto ragazze proveniente da tutta la Sicilia e Calabria. A decretare i vincitori e le miss, una giuria di qualità composta dal direttivo Kiwanis Antonello da Messina e il regista Maurizio Formicola.

La delegazione di Messina dell’unione nazionale Arma dei carabinieri impegnato al servizio ordine. L’ambiziosa fascia di Miss Pilone d’Oro è stata vinta dalla coinvolgente bellezza mediterranea di Roberta Trovato di Acireale conquistando il primo posto. L’altra fascia di Miss Pilone d’Oro della seconda classificata è stata assegnata a Gaia Cicciari di Merì, per il suo straordinario fascino. 

Non solo, ma l’altra novità di quest’anno è stata la fascia di Miss Baby Pilone d’Oro vinta da Rubina Leuzzo di Reggio Calabria, prima classificata. Grande soddisfazione per la piccola talentuosa reggina è stata espressa dal Presidente dell’Associazione Bellatrix Maria Nucera, è motivo di orgoglio per noi reggini essere presenti e vincere una fascia cosi’ ambita e prestigiosa.

E la Miss Baby Pilone d’Oro per la seconda posizione è stata consegnata a Carlotta Asero di Nicolosi. Una selezione che ha visto già in tenera età il sapersi distinguersi per bellezza, eleganza e presenza scenica. Un grande evento di successo che ha visto ogni arte e tipo di spettacolo con la città di Reggio Calabria protagonista.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival nazionale “Il Pilone d’oro”: una reggina incoronata Miss Baby

ReggioToday è in caricamento