menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pasquale Brancatisano

Pasquale Brancatisano

Addio al partigiano Malerba, il cordoglio del sindaco metropolitano Falcomatà

Pasquale Brancatisano si è spento a Samo all'eta di 99 anni. "E' stato uno dei figli migliori della nostra terra. Lo ricorderemo per sempre, trasmettendo ai più giovani il suo straordinario esempio"

Il partigiano "Malerba", Pasquale Brancatisano, ci ha lasciati. All'età di 99 anni uno dei testimoni calabresi della resistenza al nazifascismo si è spento questa mattina nella sua casa di Samo. 

Il sindaco Giuseppe Falcomatà esprime "a nome dell'intera comunità metropolitana i più profondi sentimenti di cordoglio alla sua famiglia e a tutta la comunità dell'Anpi di Reggio Calabria. Orgoglioso di averlo conosciuto, di aver ascoltato la sua storia, di aver potuto stringere le sue mani". 

Pasquale Brancatisano era uno dei pochissimi protagonisti calabresi ancora in vita della resistenza al nazifascismo. Aveva poco più di vent'anni quando, nel 1943, decise di lasciare l'esercito per aderire alla brigata partigiana Garibaldi.

Tra gli ultimi protagonisti viventi di quella stagione che donò al nostro Paese e alle future generazioni la democrazia, la libertà e la giustizia. Lo scorso 25 aprile, in occasione dell'anniversario della Liberazione, Malerba ha ricevuto la telefonata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha voluto esprimergli personalmente la sua stima. 

La telefonata del Capo dello Stato

"Pasquale Brancatisano - conclude il sindaco metropolitano - è stato uno dei figli migliori della nostra terra. Lo ricorderemo per sempre, trasmettendo ai più giovani il suo straordinario esempio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento