rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
L'idea

In moto fra le corsie del Gom per aiutare i bambini a guarire

Il presidio sanitario cittadino si apre alla "mototerapia" promossa dal gruppo "Only red H-Rc"

mototerapia1-2In moto fra le corsie del Grande ospedale metropolitano non per gioco ma per terapia. L’ospedale reggino si apre alla “mototerapia” e accoglie la storia di un gruppo di reggini che ha portato la cultura motociclista in al Gom.

L’idea della motorerapia nasce da un gruppo di amici, l’Only red H-Rc, che condividono un’unica passione: il motocross (nella foto).

Per quattro anni consecutivi si è svolta, all’interno del presidio “Riuniti” del Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, una manifestazione ricca di sorrisi e divertimento che ha coinvolto i bambini dell’onco ematologia pediatrica.

Sono stati portati all’interno dell’ospedale, oltre alle moto da cross, degli scooter elettrici che  hanno permesso ai piccoli pazienti di fare girare nell’androne d’ingresso dell’ospedale.

Inoltre, in seguito ad una generosa raccolta fondi, sono stati donati due quad elettrici e delle aste pediatriche per fleboclisi.

I quad sono a disposizione della unito operativa complessa di oncoematologia pediatrica e del blocco operatorio, ed hanno lo scopo di  accompagnare i bambini dal reparto alle sale operatorie stemperando, così, la tensione dell’intervento chirurgico con un momento di gioia e spensieratezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In moto fra le corsie del Gom per aiutare i bambini a guarire

ReggioToday è in caricamento