rotate-mobile
In attesa della Befana

Festività natalizie: è tempo di bilanci per la Città metropolitana

Il programma Reggio live Xmas chiuderà in bellezza, venerdì 6 gennaio in Piazza Italia con l'allegria di Nino Frassica ed i Los Plaggers

"La voglia di stare assieme, le città che si fanno comunità e riempiono le strade, le piazze ed i teatri per vivere, ballare e gioire grazie ai numerosi eventi organizzati dalla Metrocity in tutto il territorio. Possiamo ritenerci più che soddisfatti per la riuscita di un calendario sul quale, ancora, non si è chiuso il sipario in attesa che Nino Frassica, il giorno dell'Epifania, porti ancora tanta allegria in Piazza Italia a Reggio Calabria". 

Così Carmelo Versace, sindaco facente funzioni, e Filippo Quaruccio, consigliere delegato alla cultura, tracciano un bilancio sulle iniziative promosse dalla Città metropolitana in occasione delle festività natalizie.

"Dopo due anni di pandemia - continuano i rappresentanti - la nostra comunità aveva la necessità ed il bisogno di uscire di casa per stare assieme e passare in armonia e spensieratezza i giorni più belli dell'anno. E questo è valido non solo per la città capoluogo, ma per l'intero territorio metropolitano. È successo a Palmi, in una Piazza Primo Maggio gremita fino all'inverosimile per il concerto delle Vibrazioni o a Gioiosa Ionica con Enrico Ruggeri ed a Cinquefrondi con Clementino, ed in tanti altri centri dell'area metropolitana, individuati come location per gli eventi della Città Metropolitana.

Quindi, Piazza Italia, a Reggio Calabria, si è scoperta accogliente ed elegante location per eventi all'aperto, come hanno dimostrato i successi di Karima, Neri per Caso, Eric Waddell &The Abundant Life Singers e Joe Bastianich e La Terza Classe per lo straordinario concerto di Capodanno".

Versace e Quartuccio ricordano inoltre "la versatilità del teatro Francesco Cilea, capace di riempirsi con il sound pop e moderno di Alexia, con le risate del Festival Metropolitano della Comicità o con la dolce lirica delle soprano Marily Santoro, Aurora Tirotta e del tenore Valerio Borgioni che hanno inaugurato il 2023 sulle note di Strauss, Brahms, Rossini, Verdi, Puccini e Lehar, accompagnati dall'orchestra e dal coro Francesco Cilea".

"Ogni desiderio, ogni gusto, qualsiasi preferenza - sottolineano ancora il sindaco facente funzioni ed il delegato alla cultura - ha trovato riscontro nel cartellone che la Città Metropolitana ha curato ed allestito per il sapiente lavoro di tutto il settore e della dirigente Giuseppina Attanasio.

Insomma - prosegue la nota - non possiamo che essere felici della risposta dai territori: dalla Jonica alla Tirrenica, passando per il Centro cittadino. Circostanza, questa, che ha certamente fornito ossigeno a tutto l'indotto che ruota dietro ad ogni evento, con Reggio e le cittadine dell'area metropolitana che sono tornate a riempirsi facendo circolare economia ed infondendo fiducia e sostegno a tutto il comparto produttivo e del commercio".

"Segno - concludono Versace e Quartuccio - dell'ottima programmazione portata avanti da Palazzo Alvaro e che, ancora, ci riserverà una chiusura di tutto rispetto. Siamo tutti impazienti, infatti, di chiudere in bellezza, il 6 gennaio in Piazza Italia a Reggio Calabria, con Nino Frassica ed i Los Plaggers. Risate e buona musica saranno garantiti per un 2023  foriero di grandi opportunità per la nostra amata Città metropolitana".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festività natalizie: è tempo di bilanci per la Città metropolitana

ReggioToday è in caricamento