menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuga prima di Natale, prezzi alle stelle di aerei e treni per Reggio: la denuncia del Codacons

Da capogiro dunque anche le tariffe ferroviarie, con i treni che viaggiano a capienza ridotta a causa del Covid. Per raggiungere la nostra città, partendo da Milano il 20 dicembre si spendono 198,30 euro e da Torino si arriva fino a 211,50

Il Natale si avvicina a grandi passi e inevitabilmente è iniziata la grande corsa per rientrare nelle proprie regioni, prima dello stop agli spostamenti del 21 dicembre imposto dal governo. Ma il desiderio di tornare a casa per le festività si è trasformato, in queste ore, in un vero e proprio incubo per lavoratori e studenti fuori sede. I prezzi dei biglietti, oltre ad essere schizzati alle stelle, sono diventati anche introvabili. Considerata la situazione è insorto il Codacons che assicura un esposto all'Antitrust.

"I voli dal Nord al Sud per le date del 19 e 20 dicembre - sottolinea l'associazione dei consumatori - hanno subito sensibili rincari subito dopo il varo del Dpcm, e il costo dei biglietti è mediamente triplicato per molte compagnie aeree, rendendo particolarmente gravoso per i cittadini spostarsi in aereo. Alla base dei rincari, tuttavia, non vi sarebbe solo la maggiore domanda da parte degli utenti, ma una strategia precisa adottata dai vettori, i quali metterebbero in vendita solo i posti più costosi, eliminando quelli scontati o più convenienti".

Proibitivi e da salasso e quasi sold out anche i prezzi dei ticket ferroviari per le tratte a lunga percorrenza per i consumatori che dovranno spostarsi nel periodo a ridosso delle festività. "Sappiamo bene che Trenitalia non ha modificato il proprio listino, ma analizzando le tariffe in vigore si scopre che per affrontare spostamenti in treno il 20 dicembre si spendono cifre non indifferenti - spiega l'associazione - per andare da Milano a Salerno si arriva a spendere oltre 152 euro; 183,45 euro per raggiungere Bari partendo da Torino; 198,30 euro per andare da Milano a Reggio Calabria e addirittura 211,50 euro da Torino a Reggio Calabria". 

"L'azienda deve dire se su queste tratte, per la data del 20 dicembre, sono ancora in vigore gli stessi sconti e le stesse promozioni offerte da Trenitalia ai viaggiatori nel periodo pre Covid, perché una eventuale eliminazione dei biglietti scontati o comunque più convenienti legata alla ridotta capienza dei treni, configurerebbe di fatto un aumento delle tariffe ferroviarie. Su tale aspetto attendiamo chiarimenti da Trenitalia", conclude il Codacons.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento