Mercoledì, 17 Luglio 2024
I dati

Naufragio, la prefettura di Reggio precisa: "Sono state recuperate in mare 30 salme"

Da palazzo del governo fanno sapere che: "Le scelte dei luoghi di sbarco è dipesa esclusivamente da valutazioni tecniche legate alla tipologia delle imbarcazioni coinvolte, mentre gli orari sono connessi alle tempistiche delle attività di ricerca in mare"

In relazione al naufragio della barca a vela, avvenuto a circa 120 miglia dalle coste ioniche e al quale sono sopravvissute 11 persone, e ad alcune notizie apparse sugli organi di stampa in merito alle successive attività di trasferimento delle salme recuperate in mare dalla Guardia costiera, la prefettura ritiene opportuno fornire alcune precisazioni.

"Complessivamente sono state recuperate in mare 30 salme. Le scelte dei luoghi di sbarco è dipesa esclusivamente da valutazioni tecniche legate alla tipologia delle imbarcazioni coinvolte, mentre gli orari sono connessi alle tempistiche delle attività di ricerca in mare.

Al termine delle attività medico-legali e dei rilievi della polizia scientifica, - concludono da palazzo del governo - acquisiti i necessari nulla osta, sarà possibile procedere all’inumazione delle salme".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naufragio, la prefettura di Reggio precisa: "Sono state recuperate in mare 30 salme"
ReggioToday è in caricamento