Venerdì, 19 Luglio 2024
La tragedia / Roccella Ionica

Dramma nel mar Ionio, la Guardia costiera recupera altri 14 corpi: ci sono 8 bambini

Le vittime del naufragio sono state individuate a un centinaio di miglia dalle coste calabresi

Altre vittime del naufragio di una barca a vela, avvenuto nei giorni scorsi al largo delle coste calabresi, sono state individuate e recuperate dalle unità navali, Dattilo e motovedette, e aeree della Guardia costiera.

La CP 305, fa sapere la prefettura di Reggio Calabria, sta dirigendo verso il porto delle Grazie di Roccella Ionica per procedere allo sbarco di 14 corpi: si tratta di 2 uomini, 4 donne, 8 minori (4m/4f). L'arrivo è previsto per le ore 22 circa. Dall'inizio delle operazioni sono stati recuperati 20 corpi (6 uomini, 6 donne, 8 minori). Gli undici superstiti portati a Roccella Ionica avevano parlato di una sessantina di dispersi.

Nella giornata odierna, hanno operato oltre alla motovedetta CP305, un velivolo Atr 42 decollato dalla Base aeromobili di Catania, assetti aerei dell'operazione Irini e di Frontex. Nelle prossime ore giungeranno nell'area di ricerca anche le navi Corsi e Diciotti. Preziosissimi i contributi forniti alle unità della Guardia costiera, per gli aspetti logistici, dalla Croce rossa italiana sotto il coordinamento del Dipartimento della Protezione civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma nel mar Ionio, la Guardia costiera recupera altri 14 corpi: ci sono 8 bambini
ReggioToday è in caricamento