rotate-mobile
Lotta al crimine

L'allarme della Dia: "Le mafie stanno guardando ai fondi del Pnrr a livello europeo"

Il direttore Maurizio Vallone non perde l'ottimismo: "Abbiamo un grande vantaggio tattico. Dobbiamo trasformarlo in un vantaggio strategico”.

"Le mafie stanno guardando ai fondi del Pnrr. Ma non solo a livello nazionale, anche a livello europeo". Lo ha detto il direttore della Dia Maurizio Vallone a margine del convegno "Istruzione per l'affermazione della legalità" organizzato a Reggio Calabria nell'aula magna dell'università Mediterranea in occasione del trentennale della nascita della Direzione investigativa antimafia.

Per Vallone "non soltanto le mafie italiane stanno guardando a questi finanziamenti, ma anche le mafie degli altri Paesi europei. In Italia però abbiamo la fortuna di avere una legislazione di prevenzione estremamente avanzata. Abbiamo un grande vantaggio tattico. Dobbiamo trasformarlo in un vantaggio strategico".

"Grazie alle iniziative che il governo ha intrapreso - ha sottolineato il direttore della Dia - saremo in grado di prevenire qualsiasi tentativo di infiltrazione in questi appalti del Pnrr ed impedire che anche un solo euro dei soldi europei possa arrivare alle organizzazioni criminali. Le mafie guardano sempre ai fondi per acquisire maggiore potere. In questo momento stanno arrivando tanti soldi quindi l'appetito delle mafie è sicuramente maggiore. Ma è molto più forte la nostra capacità di prevenire questi appetiti e di reprimerli".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme della Dia: "Le mafie stanno guardando ai fondi del Pnrr a livello europeo"

ReggioToday è in caricamento