menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boss della 'ndrangheta trova buono postale da 243 mila euro e lo dona in beneficenza

L'uomo, 50enne, attualmente rinchiuso nel carcere di Tolmezzo, ha trovato il titolo all'interno di un libro di narrativa risalente agli anni in cui frequentava le scuole medie

Un buono postale da 243 mila euro trovato per caso all'interno di un libro e la decisione di devolvere l'intera somma in beneficenza. Protagonista della vicenda un boss della 'ndrangheta di Reggio Calabria detenuto al 41 bis.

Come riporta l'agenzia Adnkronos e la Gazzetta del Sud, il boss 50enne, attualmente rinchiuso nel carcere di Tolmezzo (Udine), nel dicembre scorso ha ricevuto in carcere da parte dei familiari un libro di narrativa, risalente agli anni in cui frequentava le scuole medie.

Sfogliando le pagine, la sorpresa: un buono postale fruttifero, emesso nel 1984 in occasione della sua prima comunione, del valore nominale di 25 milioni di lire. Un regalo ricevuto all'epoca dai genitori ora defunti. Il boss ha deciso di riscuoterlo e dopo una trafila giudiziaria avviata per ottenere la giusta somma, inizialmente calcolata al ribasso, ha deciso di devolvere la somma in beneficenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento